Posts Tagged ‘rottura’

RATZI, ALMENO IN FERIE NIENTE VIGNE

30 luglio 2008

Se ne va l´Interarriva Ratzi, giusto così, il troppo stroppia. L´umile coltivatore della vigna del Signore è dalle nostre parti per un periodo di riposo e, visto che qui in Sudtirolo ci sono vigne da tutte le parti, proprio non ci arrivo a capire la scelta del luogo. È come se un operaio delle Acciaierie andasse in vacanza nella Ruhr, o uno che lavora alla De Cecco partisse per un tour gastronomico alla scoperta dei cerchi nel grano. Vabbè, ratzi suoi, ognuno organizza le proprie ferie come meglio crede, l´importante è averne.

Certo che se volesse distrarsi un po’ ed evadere dalle vigne senza restarne troppo lontano, potrebbe benissimo venire a darmi una mano ad addomesticare i miei cetriolini. Questa foto è stata scattata a due metri e ottanta d´altezza, sinceramente non mi era mai capitato di vedere delle piante con un simile sviluppo, addirittura per riuscire a passarci in mezzo ho duvuto pergolarle. E qui uno che di vigne se ne intende potrebbe essermi parecchio utile

IL PRESIDENTE REICARNATO

10 gennaio 2008

durnwalder.jpg

IL Dalai Lama e Paolo Fresu. A Bolzano, e in generale in Sudtirolo, questi sono i personaggi che vedi più spesso. Paolo Fresu è un jazzista e quindi passo volentieri oltre. Ma il Dalai Lama, ormai sarà la terza o quarta volta che, ad ogni giro in Europa, un salto da queste parti lo fa volentieri. Il Papa non lo incontra e di conseguenza anche Prodi lo snobba, ma un buon piatto di minestra d´orzo qui da noi per il leader del buddhismo tibetano non manca mai.

Il suo più grande amicone dalle nostre parti è nientemeno che Luis Durnwalder, da vent´anni presidente e lider maximo della Provincia di Bolzano, da vent´anni capo supremo dell´Alto adige/Südtirol e sicuro traghettatore anche dei prossimi cinque, un quarto di secolo, mica pizza e fichi, come direbbe una delle mie blogarpie preferite, nonsonounasconnessa. In pochi al mondo hanno saputo fare di meglio, e non sempre i migliori.

Addirittura, quest´anno il nostro Luis ha pensato bene di rendergli pan per focaccia, andandogli in visita (o ferie, non lo so), giusto per ribadire la sua solenne amicizia e solidarietà con il popolo tibetano oppresso dall´occupazione cinese, politicamente una cosa correttissima, nulla da eccepire.

Tempo fa, scrissi un post dal titolo “Sudtirolo o Vaticano“, dove appunto mostravo , spero ironicamente, le analogie tra la Santa Sede e la Provincia Autonoma di Bolzano, ma penso che alla luce dei fatti esso vada in qualche modo corretto.

Si dice che “morto un Papa se ne fa un altro“, e probabilmente questo fatto scardina le aspettative del nostro “Landeshäuptling“, al quale ormai l´idea di non poter essere eterno sta iniziando a dare fastidio. Ho il sospetto che la sua assidua frequentazione del Dalai Lama sia finalizzata sopratutto alla necessità di imparare l´arte della reincarnazione  

p.s. ne parlano anche su Segnavia 

NATALE, MEGLIO GLI ALTRI MARTEDÌ

25 dicembre 2007

happy.jpg

Ad augurare buon natale alla gente che ti piace, son buoni tutti. Anzi, sembra quasi un gesto ipocrita, una sottile manchevolezza post-ottobrina condita con strascichi di genuinità taroccata messa in atto con il vile scopo di raggiungere la guerra dei sensi, che se siamo sinceri, si comincia ad invocare già a febbbraio inoltrato.

Molto meglio fare gli auguri a chi non stimi per niente, alla gente che se si togliesse di torno (non fisicamente, per carità) farebbe un favore anche a se stessa, sempre dando per scontata la validità del principio di interstiderminazione postulato da Stielike nel  mai abbastanza compianto 1983, applicato alle persone fisiche in carne ed ossa e non, come nel sopracitato teorema, solo ed esclusivamente a batteri coprofagi creati all´uopo.

Sarà anche bello, il natale. Ma io preferisco i martedì normali

DISPAMATEMI!!!

30 novembre 2007

spam2de.jpg

Se mi cercate, sono nel vostro bidone dello Spam. È gran brutto finire nello spam, quando vedi che il tuo commento non appare pensi sempre di aver sbagliato qualcosa tu, invece è una semplice disfunzione di WordPress, una roba che si risolverà da sola entro poco. Ma intanto ci si rimane un po’ male, è inutile negarlo.

Mi sono da poco seduto al pc, e ho iniziato un giro di blog, comincio sempre da quelli del blogroll e poi vado a caso. Ho commentato un post di Aleyakke, che si rammaricava di Manuela Villa vincitrice dell´Isola dei Famosi. Tiene ragione da vendere, il buon Aley, che razza di popolo è quello che si permette di snobbare Deborah Caprioglio e Miriana Trevisan per preferirle una che, sarà anche brava a pescare e a costruirsi degli inutili ninnoli, ma non possiede neanche una briciola del carisma delle sue rivali. Ho commentato e sono finito nello spam.

Poi sono andato nel blog della Brigida Fraioli, lei quando le gira scrive un post dopo l´altro e come niente succede di perdersene un paio. Ho commentato l´ultimo, quello dove dice che che a gennaio le arriva la sua nuova Fiat 500, e lo fa mixando sapientemente i ricordi di una bambina con i desideri di una donna. È stato un piacere leggerla, e nel contempo pensare che molta, ma molta gente ha avuto in qualche modo a che fare con un cinquino, in molti hanno sentito quel rumore tipico del bicilindrico partorito dalla mente di Dante Giacosa, ai suoi tempi un capolavoro di efficienza e semplicità. Ho commentato e sono finito in spam.

Dante Giacosa, il genio operaio. Ora l´Italia è piena di geni della moda, a cui auguro senza rimorsi di venire soppiantatati dai geni di altri posti, che se lo meritano di più

Chiudo qui, che forse è meglio. Domani è un altro giorno, non sarò più spam