Posts Tagged ‘centrodestra’

SIAMO TUTTI DA CONDANNARE

24 gennaio 2008

condanna.gif

Amici di questo blog, siamo messi male. Il presidente del Senato ha detto che siamo gente da condannare, e qui spero che non mi lascerete solo a mo’ di un Mastella qualunque, perchè se da un lato mi assumo la piena responsabilità di quanto accaduto, dall´altro anche voi, seguendo l´ormai appetibilmente consolidato principio della consequenzialità corresponsabile ( detto anche della corresponsabilità consequenzale) postulato da Stielike nel mai abbastanza rimpianto 1980, siete certamente, in maniera qualcosa ma anche no, da chiamare in correo.

 Da Repubblica.it  –  Il presidente del Senato, Franco Marini, prima di dare la parola a Prodi, critica “alcuni quotidiani” che hanno pubblicato le foto di tutti quei senatori che, al loro primo incarico, rischiano di finire la legislatura senza poter percepire il vitalizio. “Questo è un modo di fare da condannare – dichiara – a loro va la mia solidarietà”. Tutti i parlamentari hanno applaudito a lungo la critica di Marini


CARO MARINI, DA CONDANNARE PERCHÈ?
LE FOTO DEI SENATORI SONO PUBBLICHE, E QUINDI UTILIZZABILI, E LA LIBERTÀ DI OPINIONE E DI SATIRA
(nel caso di questo post) IN ITALIA ESISTE ANCORA. Che poi tutti abbiano applaudito non sorprende, non era accaduto lo stesso con Mastella che faceva la vittima. giorni fa?


A tutti i commentatori del post precedente chiedo scusa per averli coinvolti in una cosa che la seconda carica dello stato considera “da condannare”, e quindi chiedo scusa a: Xeena, Flavio, Melania, Vince, Ceko, Fabioletterario, prontpernar, Ozzy, Bakunin, Roselia, Chit, Newyorker, Artemisia, Duhangst, Francesca, Dona, Negrosky, La Joe, Iso, Wood, Signor Ponza e Provinciali 2008

p.s. ieri, 24 Gennaio, era il mio compleanno. Oggi, 25 Gennaio, è quello di Cabassa

LA PACIFICA INFLUENZA DI PRODI

23 gennaio 2008

Brutta bestia, l´influenza Pacifica, e pare che il peggio debba ancora venire, il picco è previsto per i prossimi giorni, casualmente proprio quelli in cui si decidono le sorti del governo Prodi, che non a caso si confessa ottimista per una soluzione positiva. D´altronde, se gli è andata bene finora, perchè porre limiti al culo (l´Italia è uno stato laico, non è corretto appellarsi alla Provvidenza)? potrebbe anche essere che questa pandemia gli portasse fortuna.

Brutta bestia davvero, l´influenza Pacifica. La prima che provoca allarmi non solo sanitari, ma anche sociali, da semplice e quasi consueto contrattempo invernale si è trasformata in un lusso non più alla portata di chiunque, si  parla di milioni di persone che non possono permettersela per il timore di perdere il lavoro, magari precario e con il contratto in scadenza, leggete qui.

Ma per fortuna il quadro non è del tutto negativo, c´è anche chi grazie a questo virus può pescare un jolly che gli permetterà di evitare lo spettro della disoccupazione e magari anche di portare a casa un congruo vitalizio sempre comodo per la vecchiaia e i tempi bui. Dali blog di Franco Bechis  apprendo che che ben 35 senatori del centrodestra perderebbero il diritto al vitalizio nel malaugurato caso di scioglimento della legislatura, e per loro l´influenza Pacifica potrebbe assumere un aspetto che ne giustificherebbe appieno il nome, è gente che ha una certa responsabilità, mica si può pretendere che votino la sfiducia al governo imbottiti di antibiotici e sedativi, se non peggio. Se venissero colti dal morbo, borsa dell´acqua calda, latte con la grappa e stare a letto finchè non passa.

Vediamo come va, le facce sono quelle della foto (per ingrandirla clicca qui) e i nomi stanno qui sotto. Se fossi un bucmeicher accetterei scommesse, ma un piccolo giochino si può anche fare:

INDICATE I CINQUE CHE SECONDO VOI SONO I PIÙ ESPOSTI AL CONTAGIO (va bene anche se li indicate in stile battaglia navale con A,B,C e D dall´alto in basso e i numeri dall´1 al 10)

 partendo dall’alto, da sinistra verso destra. Nella fila in alto: Vincenzo Barba (Fi), Tommaso Barbato (Udeur), Sergio Divina (Lnp), Sergio De Gregorio (Misto), Sandra Monacelli (Udc), Salvatore Ruggeri (Udc), Paolo Amato (Fi), Nicola Buccico (An), Nedo Lorenzo Poli (Udc), Michelino Davico (Lnp). Nella seconda fila. da sinistra verso destra: Mauro Libè (Udc), Massimo Fantola (Udc), Marcello De Angelis (An), Luigi Di Bartolomeo (Fi), Luca Marconi (Udc), Laura Allegrini (An), Giulio Marini (Fi), Giovanni Pistorio (Mpa), Giorgio Stracquadanio (Fi), Franco Malvano (Fi). Nella terza fila, sempre da sinistra verso destra: Francesco Pionati (Udc), Francesco Divella (An), Francesco Casoli (Fi), Filippo Piccone (Fi), Fedele Sancio (Fi), Dario Fruscio (Lnp), Claudio Fazzone (Fi), Cinzia Bonfrisco (Fi), Antonio Paravia (An), Antonella Rebuzzi (Fi). IN quarta e ultima fila, da sinistra: Andrea Augello (An), Andrea Fluttero (An), Albertino Gabana (Lnp), Achille Totaro (An) e Vincenzo Taddei (Fi)