A PARTE QUESTO, TUTTO BENE

Ogni tanto, specorando su feisbùc, vedo che in parecchi modificano spesso il loro profilo e poi il più delle volte appaiono in faccia. Ma anche questo mi appare tremebondamente secondario rispetto al dilemma che mi attanaglia in questa piovosa ed umida serata, dove una zocca di quelle dell’anno scorso sta bruciando lentamente nella stufa. E financo il divagare sulla assoluta superiorità emozionale delle zocche rispetto a qualsiasi altro combustibile, mi parrebbe fuorviante nei confronti del dilemma che poi, neanche a farlo apposta, nel frattempo s’è risolto da solo.

Non che vi fosse molto da decidere, dovevo solo continuare a vedere di schiena la tv sul primo canale austriaco o passarla su rai tre, col rischio di ribeccarmi lo spot della lavagna di Fazio e Saviano. Roba che se non smettono di mandarlo finisce veramente che questi han rotto i coglioni ancora prima di cominciare.

Il problema vero è che sta passando da consuetudine ad ovvietà la prassi secondo la quale il soffermarsi lungamente su di un accadimento, fa di quest’ultimo un semplice mezzo per raggiungere i propri scopi, anche se non ci si rende conto che, a lungo andare,  le piccole cose erodono l’idealità che sta nelle grandi, così come la goccia d’acqua scava un incavo anche nella pietra più dura. 

Ah, dimenticavo. Quando qualcunobarraa a cui siete legati da un rapporto anche copulatorio vi dice “tu non mi basti mai“, non prendetelo per complimento Vuol solo dire che ha bisogno anche di qualcun altrobarraa

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

7 Risposte to “A PARTE QUESTO, TUTTO BENE”

  1. mangrovie Says:

    Noto non con piacere ma con gaudio in quanto mal comune che pure tu cadi vittima di quella carogna della depressione autunnale. Almeno tu hai le zocche nel camino da ammirare che magari ti scaldano l’animo, noi comuni mortali possiamo solo abbracciare il polveroso termosifone per scaldarci il culo e magari pure il cuore. Detto questo confermo: tu non mi basti mai va bene nei primi mesi di una storia quando siamo ancora incoscientemente e stupidamente illusi che vorremmo passare insieme più tempo possibile, dopo e per tutto il tempo a venire mi basti ed avvanzi, anzi, se qualcuna volesse approffitare ti cedo con tanto di pedigree e dote. Detto da me che supero il compagno calabro di una buona spanna la frase potrebbe avere un significato più coerente ed appropriato ma pure offensivo perciò meglio evitare altrimenti la depressione potrebbe espandersi pure a lui ecc. (solo perchè son depressa non vuol dire che parlo di meno, nel caso non si fosse notato!)

  2. reditugo Says:

    Però, se hai fatto caso, neanche a sentirsi dire “ne ho abbastanza di te”, il più delle volte, una/o la prende bene.

  3. nadiaflavio Says:

    Porca miseria!
    Sai che non ci avevo mai pensato a questa cosa?
    Grazie del consiglio…comincero’ a gurdare dentro gli armadi!

  4. cinciamogia Says:

    No, è di te che non ce n’è mai abbastanza, dell’altro/a basta e avanza perchè confronto a te non vale una cicca! (Sono riuscita a girarla in modo che sembrasse un po’ meglio? No, eh?)

  5. alianorah Says:

    A proposito di Saviano e Fazio, si rischia che il loro caso rientri tra quelli elencabili nella voce “tanto rumore per nulla”. E che tutte le polemiche nate intorno a questa trasmissione siano soprattutto un veicolo pubblicitario.

  6. Oscar Ferrari Says:

    ALIANORAH: alla fine è sempre Tv, roba che va guardata di schiena…
    CINCIAMOGIA: messa in questo modo, l’altro/a bisognerebbe pagarlo/a
    FLAVIO: gli amici a questo servono…a nascondersi negli armadi
    REDITUGO: anche “mi basti” non è che suoni benissimo…
    MANGROVIE: non essere sempre de-pressa, prenditela con calma…

  7. Josè Pascal Says:

    Complimenti per il tuo blog.
    Ti invito di collaboare con Josè Pascal e la sua “scatola di latta” http://parolesemplici.wordpress.com

    Nel caso volessi, scrivi a inparolesemplici@gmail.com

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: