IL PARTITO PER TUTTI NON LAVORA INVANO

un kilo in più non lo si nota con gli occhi, ma un kilo in meno a sentirlo con le mani è terribile“. Con queste aspre, ma certamente sensate parole, esordiva Fernando Couto nella sua più celebre raccolta della cui, per meaculpameaculpameagrandissimaculpa non ricordo assolutamente il titolo ma, ma niente (queste ultime tre parole sono una citazione da “l’amico della mia amica”, di Eric Rohmer).

Detto questo per non dire altro, altro non resta che dire dell’ultima serra, quella montata quest’anno. Come molti di voi non sanno, il Partito per Tutti, tra le sue molteplici sfaccettature, correnti interne e dissidenze varie, ritrova la sua unità al momento del montaggio del telo sulle serre, che siano le mie è solo un fatto congiunturale facilmente eludibile da chiunque.

Il telo lo abbiamo montato un paio di mesi fa, ma la notizia può tranquillamente considerarsi nuova, un semplice effetto preposto della legge bavaglio.  Che poi non ho capito tutto questo accanimento verso una legge che ci avrebbe risparmiato decine di puntate di Porta a Porta dedicate ad Annamaria Franzoni, alla quale indubbiamente la Iso assomiglia.

Il Partito per Tutti non lavora invano, e anche se al montaggio del telo hanno partecipato anche grillini in pectore, conclamati ed in via di ingrillinamento, la serra sta dando i suoi frutti. Dopo un primo raccolto di rapanelli, in essa camèpeggiano le biete da taglio e la cicoria zuccherina di Trieste, le melanzane e i peperoni. Ma sopratutto, ci sono tre file di fagiolini Neckarkoenigin (e qui scusate, ma uno dei prossimi acquisti dev’essere per forza una tastiera tedesca), di cui al momento solo una è in produzione, ma quando lo saranno tutte e tre ne verranno giù a carriole

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

18 Risposte to “IL PARTITO PER TUTTI NON LAVORA INVANO”

  1. professor Muschio Says:

    Questo imparentamento tra pertuttiani e grillini, che tu fino in fondo non approvi, nella realizzazione della serra ha dato però i suoi frutti, e mai modo di dire fu più appropriato. Credo però che ti convenga aprirti anche politicamente alla lista 5 stelle, visto che montatori di serre e capi di corrente pertuttiani hanno votato 5S. E secondo me, pure il tuo vicario quest’anno ha scelto in questo modo (è solo un’ipotesi, glielo chiederò). Di fronte a questi dati (serre ed elezioni comunali, con raccolti ottimali in ambedue questi settori) un dibattito interno, una risiko-klausurtagung, oppure una sfida allo schiaffo del soldato, per definire una linea politica per il prossimo futuro, ci starebbe proprio!

  2. reditugo Says:

    Per gli effetti della legge bavaglio è prematuro dare notizia del posizionamento del telo sulla serra, se i prodotti che vi si producono non sono ancora passati per il piatto della bilancia. (Le carriole come unità di misura sono del tutto tendenziose e fuorvianti)
    Se poi vogliamo osservare il principio dei due gradi di giudizio (+1), bisognerà aspettare che i prodotti vengano mangiati/gustati (primo grado), correttamente digeriti (secondo grado) e inevitabilmente c….. (cassati).

  3. nadiaflavio Says:

    Ma i fagiolini tedeschi in fila fanno il saluto nazista?

  4. Verena Segato Says:

    Grazie alla legge bavaglio notizie fasulle come la cui di cui sopra non verranno più divulgate: la grillina in pectore in questione NON portava la pettorina ne la saloppette, ne tantomeno vanta questo gran pezzo di pectorali! In quanto alla perfezione del lavoro (profe, il Ferrari insiste che all’interno della serra – dove eri attivo tu – ci fosse ben UN ferretto barcollante!) era ora che se ne facesse parola: una serra così non si è mai vista in quel angolo della Vurza ed è ormai legendario il pellegrinaggio giornaliero di contadini con la bava alla bocca (anche per via delle voci sulla montatrice in pectoris…). p.s le foto dell’italocalabrese sono in stampa a Vibo V.??

  5. Jessica Moh Says:

    Non hai nominato i cetriolini, dimenticanza o proprio non c’entrano?
    kisses

  6. Oscar Ferrari Says:

    JESSICA azz…che memoria! tranquilla, i cetriolini ci sono e in abbondanza, ma non in questa serra. Per favorire un corretto sviluppo del terreno, al primo anno di copertura ho ritenuto opportuno coltivare dei fagiolini, che come tutte le leguminose, stabilizzano l’azoto che prelevano dall’aria. L’anno prossimo, dopo un rapido sovescio a base di cime di rapa, i cetriolini vi troveranno l’habitat ideale
    FLAVIO in italiano li chiamano “gamba di signora” eppure di accavallati non se ne trovano…
    VERENA in effetti è vero, dal lato grillino mancavano un paio di pirlate di fil di ferro, strano…
    REDITUGO è che non sei passato martedì, i fagiolini andavano via alla grande
    PROFESSORE la risicata in periodo mondiale è d’uopo, e la domenica sarebbe il giorno ideale

  7. professor Muschio Says:

    Domenica gioca l’Itaglia al pomeriggio: come fare a concicliare un direttivo PPT al tavolo del risiko con la partita?
    Sulla mancanza di un paio di “pirlate”(?) di fil de fer, mi deluciderai al prossimo sopralluogo in serra: axx, la perfezione, o meglio la sua ricerca, che ho abbandonato nello svolgimento di questa mia vita terrena in quanto ne ho constatato l’impossibilità, non riesco a raggiungerla nemmeno nel montaggio di una serra? La cosa mi preoccupa un pò …..

  8. Paola Says:

    Off topic: segretario, hai letto Zeitung am Sonntag? Titolo di apertura: la proposta di annessione dell’AA alla Svizzera. Domenica mandai immediatamente sms alla Iso, non disponendo, al momento, del tuo n. di cellullare. Urge comunicato stampa.

    • Iso Says:

      Iso, hat nix verstanden, hat gedacht dass du einfach ùberarbeitet und unterbezahlt bist…sorry!

    • Paola Says:

      Ueberarbeitet bin ich schon! Aber ich habe einfach der Titel zitiert und um eine Stellungnahme vorgeschlagen. Wie geht’s mit dem neuen Schwimmbad?

  9. Iso Says:

    Basta con questa foto del “Gruzner Kirchtig”…è brutta, l’ho rimossa…io sono piu bella, insomma assomiglio ad Annamaria Franzoni…

  10. professor Muschio Says:

    Segretario, il tuo intervento su FB sull’attitudine naturale, genetica, di Mr. Alex a sopportare i consigli comunali a tarda notte, riconcilia immediatamente le piccole diaspore interne al PPT dovute a discussioni su quelli che, pur essendo normalmente problemi di notevole spessore, di fronte a prese di posizione come la tua, diventano minori e superabili. Quindi sia fatta la risikata-congresso, ma è ovvio che le correnti riconosceranno in te, caro compagno Segretario, il condottiero delle nostre genti oltre il passo Tubre.

  11. Iso Says:

  12. mangrovie Says:

    Precisando che oltre al piccolo particolare che le pirlate magari mancavano, i pirla invece avanzavano vorrei retificare che mancavano sul lato partitopertuttini e non sul lato grillini. Particolari (che tu non manchi di farci notare) a parte, codesto risparmio di materiale è sinonimo del risparmio di risorse condiviso da entrambe le correnti. Non siamo stati poco attenti. Siamo solo stati coerenti, come nostro solito…

  13. Barbie Says:

    beh…se il Kilo in meno è di ciccia, sai che bello sentirlo…anche più di uno, talvolta!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: