QUESTA È STORIA, MA C’È DELL’ALTRO

Una volta, gli italiani (o meglio, i latini in viola) avevano l’Europa e il Medio Oriente. Fossero stati in grado di sbarcare in Oceania avrebbero vinto, considerando che nel terzo continente a scelta (l’Africa) erano già parecchio forti. Nella Storia, questo è l’unico momento nel quale si sia rischiato la fine della partita, secondo solo a quello in cui i Russi rossi  in Asia e Africa ce l’avrebbero anche potuta fare, mancavano solo Congo, Cina, Giappone e Africa del sud. Poi è arrivato Gorbaciov.

I verdi Islamici, I blu Anglosassoni, i neri Neri e i gialli Cinonipponici non hanno finora avuto grosse occasioni per chiudere i conti, questa è la Storia.

La storiella è quella dei patrioti sudtirolesi che da cinquant’anni e passa si battono per il ritorno della provincia di Bolzano all’Austria, e che in questi giorni hanno scoperto che di questa idea gli austriaci non ne sono affatto convinti, è favorevole solo uno su tre. Brutta botta ragazzi, ma noi ve l’avevamo detto.

Annettersi una provincia italiana, mica vuol dire solo ritrovare  una comune identità con dei fratelli finora oppressi dall’invasore del 1918. Mica vuol dire solo più medagli ai giochi olimpici invernali. Vuol anche e sopratutto dire che ci si sta portando in casa gente con un debito di 30.000 euri a testa. E non son neanche tutti di madrelingua tedesca, ci sono anche quelli che non ne sanno una parola. Che vi pensate, che gli austriaci sian stupidi?

Cari patrioti sudtirolesi,  ve l’avevamo detto, l’unico Stato che si può permettere il Sudtirolo è la Svizzera. Lasciate perdere l’Austria e venite dietro a noi del Partito per Tutti

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

32 Risposte to “QUESTA È STORIA, MA C’È DELL’ALTRO”

  1. nadiaflavio Says:

    Scusa l’ignoranza ma chi sono i patrioti sud-tirolesi?
    Mica quelli che vengono giu’ dai monti cantando in coro…LOACKER che bonta’?

  2. Artemisia65 Says:

    @nadia: son quelli che si chiaman a furor di popolo italiano “baccani” delle montagne sudtirolesi, coi calzettoni coi pompon, le braghette in cuoio ed il grembiulone blu con la scritta SVP sopra (Oscar, è cambiato qualcosa da quando non sto + nelle verdi valli sudtirolesi? correggimi se sbaglio eh) e son gli unici rimasti ad aver nostalgia del tirolo austriaco. Da quanto ne so gli altri se ne strafregano e pensano solo a magnar canederli e a far soldi col turismo. Per gli italiani sudtirolesi altro discorso, molti non sanno un’acca di tedesco, della gloriosa storia sudtirolese non sanno una cippa e il Walter è solo uno a cui hanno intitolato una piazza con una statua, nulla di particolare insomma. Questo fino all’ultima volta che son stata a casa. Ma era il 2003, magari qualcosa è cambiato….

  3. DossTrento Says:

    Siamo d’accordo per l’annessione alla Svizzera!
    Grande Oscar siamo con te!!!!

  4. Ministro della Vendetta Says:

    Per questo, non ne sanno una cippa del Walther von der Vogelweide nemmeno i sudtirolesi di lingua tedesca. Ad es., non sanno che non era sudtirolese ma svizzero. Della serie: non abbiamo storia? Inventiamocela!
    Quindi ben vede il nostro Segretario: l’annessione alla Svizzera darebbe fondamento anche alle radici culturali dei nostri confratelli “zig-zog” che, appunto, erroneamente vengono riposte in un poeta svizzero.

    Per gli stranieri: confratelli “zig-zog” sono quei sudtirolesi di madre-lingua tedesca che parlano un dialetto il cui primo veloce ascolto non rende altro che “zig-zog”. E spesso anche il secondo ed il terzo ascolto non migliorano di molto la comprensione del suono.

  5. xeena Says:

    Che incubo quelle ciabatte, le vendiamo a circa 8 euro in pre-svendita. Fai un post sulle svendite selvaggie e sul sudtirolo che deve sempre farsi riconoscere e distinguere per le partenze in ritardo e di conseguenza per saldi fuori legge.
    Kiss

  6. JOe Says:

    hmm..ma questa cosa era già venuta fuori anni fa…mi ricordo che ero al liceo quando è uscita la notizia e ne abbiamo parlato a scuola…visto l’andamento economico ecc dell’italia,come hai accenato te, non penso ci siano stati in questo tempo motivi per far cambiare idea agli austriaci..anzi…
    non vorrei essere polemica…ma vorrei ricordare a chi si lamenta (me compresa) che con la MammaProvinciaDiBolzano in fondo si sta bene, e non credo si avrebbe lo stesso trattamento di contributi/statuti ecc, altrove

  7. wood Says:

    ahahahah!! Oscarrr quando ho aperto questo post ho detto NOOO NON PUO’ ESSERE!!!! le scarpette che hai postato sono uguali identiche spiccicate alle mie ciabatte invernali!! Ovviamente essendo un’animalista sono di pelo finto! il post lo commentero’ piu’ tardi!
    Cia Iso Cia Oscar!

  8. Padre Mariano Says:

    …..concordo con il segretario. penso propio che gli austriaci siano poco propensi ad annoverare come parte del loro popolo noi italiani “imprrrolini”,anche se pochi.Scommetterei invece, che se facciamo un sondaggio in Svizzera prenderebbero noi e loro no.(sono troppo poco svizzeri).Però, “CANTON TIROLO” suona bene.

  9. wood Says:

    Xeena! Non ti avevo letta..io le ho pagate 12 euro l’anno scorso e quest’anno le ho viste a 15…

  10. caporale Says:

    vi presenterete alla comunali? nel caso cercherò di far convogliare su di voi un paio di voti (il mio compare dell’anello, un trentino, e la di lui compagna bolzanina che, una volta che ci siam visti per caso, mi ha presentato a un suo conoscente come “è un alternativo anche lui, ha un blog!”, forse c’è spazio)

  11. picchiatello Says:

    Per me l’opzione San Marino in seconda battuta e’ ancora valida….poi c’e’ anche l’Andorra o una piattaforma del mar del nord…

  12. Oscar Ferrari Says:

    PICCHIATELLO: un conto è il cuore e un altro la ragione, anch’io preferirei le Bahamas
    CAPORALE: beh, è incoraggiante, pensi di farcela?
    PADRE MARIANO: anche Tirolo Svizzero non è male. In Svizzera, quelli del Voralberg li hanno già rifiutati quasi un secolo fa
    WOOD: con quelle ciabatte e la mia maglietta devi essere uno schianto per forza…
    JOE: son 50 anni e passa che questa storia vien fuori, e ancora non si son resi conto di quanto sia improponibile
    XEENA: devo informarmi su come funzionano le svendite in Svizzera
    MINISTRO: se ne erano resi conto anche quelli del Vorarlberg, quando con un referendum chiesero l’annessione alla Svizzera, che però li rifiutò. Cosa che oggi non farebbe col Sudtirolo, o almeno con la maggior parte di esso
    DOSS TRENTO: diamoci da fare allora
    ARTEMISIA: qualcosa è cambiato, ma poco poco
    FLAVIO: sono anche quelli che lanciano una mela che arriva direttamente dal fruttarolo a Roma…

  13. Mangrovie Says:

    Ce n’ho messa a capire che non parlavi di calcio ma di Lokalpolitik! Comunque sempre di palle parliamo. Non so voi ma io ogni volta che mi reco oltreconfine ho come l’impressione che noi sudtirolesi stiamo parecchio sui coglioni agli austriaci. E poi si mangia male, la moda fa schifo, il clima è peggio del nostro..naaaaa!

  14. Chit Says:

    C’è anche il ‘nero afgano’ da aggiungere all’elenco…😛

  15. Artemisia65 Says:

    @Ministro: sto sui coglioni pure io che sto in Calabria da trent’anni e ancora mi guardano come per dire “tu sei straniera”. Sarà l’accento…..

    • Ministro della Vendetta Says:

      L’accento? Quale? Tu sei sudtirolese (tagliana) o suedtirolerin (todesca)?

      E’ vero, stiamo sui coglioni a molti: pensa che mi stiamo sui coglioni anche a me medesimo

  16. Marin Faliero Says:

    Mi compiaccio per la titanica impresa di ieri sera, 0-3 da almanacco

  17. Oscar Ferrari Says:

    MARIN: non c’è voluto molto, avevano un portiere austriaco…
    CHIT: non è maturo, è ancora verde…
    MANGROVIE: vero, e allora perchè continuare a chiedere di ricongiuncerci?

  18. Ministro della Vendetta Says:

    Segretario, come da email inviatati, il panorama politico bolzanino in vista delle comunali inizia a movimentarsi. Un operatore ecologico (io lo chiamerei spazzino, che è più dignitoso) si candida sindaco, cosa interessante, direi.

  19. Artemisia65 Says:

    Ministro: Tagliana, molto tagliana e quando parlo me sembro tanto il Bragagna che è pure lui tagliano, veneto ma cresciuto a Bolzano. Trent’anni di Calabria non m’han cambiato l’accento manco di una virgola e mi guardano come fossi l’Eternauta….

  20. Fanky Says:

    Annettetevi a chi volete, basta che ci lasciate Armin Zöggeler.

  21. Ministro della Vendetta Says:

    Scusa mangrovie, ma già capisco con difficoltà l’italiano, puoi quindi figurarti gli altri idiomi. Insomma, non ho capito un … niente!

  22. Oscar Ferrari Says:

    MISTRO: la Mangrovie la ga dito che ala matà ghe stemo sui coioni en taliàn, all’altra metà en todesc.
    Ho letto, sarebbe bello sapere come se la cava col tedesco, speriamo meglio che con l’italiano
    FANKY: al massimo vi lasciamo Messner…
    ARTEMISIA: beata te, io ogni volta che torno da Sciarm prendo l’accento egiziano…

  23. Ministro della Vendetta Says:

    Ahhhhh, ora interpreto “giammar af di aier”! Ecco perchè stiamo sui coglioni!

  24. Ministro della Vendetta Says:

    Il tedesco probabilmente non sa nemmeno cosa sia, a parte essere quella cosa incomprensibile che esce dalla bocca di uomini piccoli e storti che puzzano di latte e grasso, che portano strani cappellacci e che giocano a biliardo (per via della onnipresente traversa d’ordinanza).
    Cmq finalmente un sindaco come piace a molti: uno che d’estate veste in canottiera a spallina stretta attillata sulla panza.

  25. mangrovie Says:

    Non te l’ho mica mai chiesto esplicitamente di congiungerci, figuriamoci di ri-congiungerci (atto che prevede un congiungimento precedente)!😉

  26. paola Says:

    Ciao Iso, ciao Oscar, ciao Morris, ciao Vera, ciao Miley, ciao al gatto, mi dite dove posso trovare quelle fantastiche ballerine????

  27. Oscar Ferrari Says:

    PAOLA: la Xeena dice che da Pittarello le hanno in presvenita a 8 euro. Non sapevo che portassi gli occhiali
    MANGROVIE: hai fatto bene, magari poi ti veniva la congiungivite
    MINISTRO: se porta anche le mutande con la bigoliera è perfetto
    FANKY: va bene, Zöggeler sia, ma solo fra qualche anno e se fate i bravi

  28. paola Says:

    non sapevi che portassi gli occhiali? ne ho due paia. da vicino e da lontano. Sono praticamente orba da un occhio, così orba che la ruga verticale sulla fronte ne è un segno inequivocabile. Grazie alla Xeena per l’info.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: