IL DOPO BERLUSCONI È ADESSO

Berlusconi non tornerà più lui, questo è il succo di quello che è successo oggi, senza star lì a perder tempo a commentare il gesto. Se si guardano le foto, non si ha l’impressione dell’uomo ferito, sembra molto di più un giocattolo rotto, e a livello di carisma il confronto fra le due cose appare davvero improponibile. I volti delle persone intorno a lui, finanche quello dell’aggressore, hanno espressioni umane recepibili a livello emozionale, il volto di Berlusconi è invece (probabilmente a causa dei lifting) quasi inespressivo.

Magari ce la faranno anche a rimetterlo a posto, ma sarà comunque un pessimo investimento sotto l’aspetto del puro rapporto costi-benefici. Colpito in faccia (alla quale deve il suo successo) da uno che magari non è neanche comunista,  a Milano con un modellino del Duomo di Milano nel giorno in cui il Milan ha preso due pezzi in casa dal Palermo. La gente lo ha visto debole e, come le galline, non glielo  perdonerà.

Berlusconi ci arriverà da solo a capire che è ora di togliersi dai piedi, farà approvare delle leggi che lo mettano al riparo da presenti e future rotture di coglioni giudiziarie, magari finirà anche la legislatura a livello onorifico e ci riconsegnerà l’Italia in mano alla riedizione della Democrazia Cristiana dei bei tempi andati. In sostanza, quello che voleva.

E alla fin fine, se ci sarà qualcuno che potrà lamentarsi del posto che la Storia gli consegna, non si chiamerà di certo Silvio Berlusconi. A Craxi e a Mussolini è andata molto peggio, tanto per restare in Italia

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , ,

24 Risposte to “IL DOPO BERLUSCONI È ADESSO”

  1. Iso Says:

    Non só,
    ci sará tantissima gente che é contenta che a Mr.Berlusconi finalmente hanno spaccato la faccia, ma a me sinceramente guardando la foto sopra fa pena.

    Pena e basta.

  2. picchiatello Says:

    Veramente, come facevo notare da Aghost, le similitudini con Mussolini sono appena cominciate … quindi se tanto mi da tanto andremo avanti cosi’ ancora per 20 anni….

  3. Blaine Says:

    … oppure ne faranno un martire.

  4. till Says:

    martire è un po’ come santo. per divenatarlo devi passare a miglior vita…

  5. Oscar Ferrari Says:

    ULTIMA ORA: Pare che l’associazione dei balbuzienti abbia diffidato chiunque dallo stampare magliette con la scritta “siamo tutti Tartaglia”

  6. nadiaflavio Says:

    Gesto deprecabile a prescindere dalla posizione politica.
    Due amici comunisti questa mattina discutevano dell’accaduto, uno diceva all’altro:
    “E’ una vergogna..ha dato intenzionalmente una labbrata, rovinandola, ad una povera statuetta del Duomo..il simbolo della citta’ che lo ha fatto diventare qualcuno!!”

  7. Lune Says:

    io non la vedo come te.
    io credo che questo episodio lo aiutera e lo rendera piu forte. nel senso che ora sarà ancora piu difficile a criticarlo duramente.
    la cosa che mi ha scioccato era che quando era in macchina, ne è uscito di nuovo, si è sollevato piu in alto per farsi vedere bene si è girato da tutte le parti… ha guardato nelle telecamere.
    Quest’uomo è un mostro. E’ l’incarnazione del marketing. Ma ti rendi conto che messaggi sono passatti nei vari tg?
    No, ti sbagli, Berlusconi ne usicra piu forte che mai da questa storia purtroppo. E ora anche coloro che erano imparziali prenderano la sua diffesa.

    • Ministro della Vendetta Says:

      Più forte ma con 3 denti in meno, il naso rotto, un gran male per settimane, e la caga che la prossima volta l’oggetto contundente sia di dimensioni maggiori!
      Non capisco come si possa valutarte politicamente, o in termini di risultato più o meno favorevole a lui, questo fatto. Io la vedo semplicemente così: qulcuno gli ha fatto del male, e questo è un bene. Poi se lo sfrutterà a suo vantaggio, a me non può fregare di meno, e rimarrò in attesa del prossimo che vorrà lasciare un ricordino sulla faccia di Berlusconi, magari, appunto, di portata più notevole!

  8. mangrovie Says:

    A me sembra finalmente ciò che è veramente, non un importante ed immortale sempre uguale ma un anziano con tutte le sue debolezze ed i suoi limiti. Riguardo alla parte legislativa: dopo essersi praticamente salvato il culo su tutti i fronti ora farà introdurre nuovamente la pena di morte per coloro che osano anche solo guardare negli occhi il re, pardon presidente del consiglio.

  9. duhangst Says:

    Ho come l’impressione che ne possa uscire molto rafforzato, che diventerà anche incriticabile.

  10. Oscar Ferrari Says:

    DUHANGST: è l’opinione dominante, ma non ci credo molto
    MANGROVIE: non ha la pelle un po’ troppo tirata per sembrare un anziano?
    MINISTRO: la valutazione politica si può fare su tutto, un palo di Rensenbrink allungò la dittatura argentina di qualche lustro
    LUNE: non è neanche detto che l’idea di scendere dalla macchina sia stata farina del suo sacco, può essergli stata suggerita per motivi di ordine pubblico
    FLAVIO: dici che provava ad emulare Oriali, che con le caviglie voleva rompere i tacchetti a Stielike?
    TILL: mica tanto, Paolo Conte lo sta diventando da vivo…
    BLAINE: un martire vivente?
    PICCHIATELLO: mica sempre tanto dà tanto
    ISO: come un giocattolo rotto

  11. Ministro della Vendetta Says:

    Segretario, dimentichi allora la vittoria di tappa di Bartali al Tour che scongiurò la “rivoluzione” in Italia dopo l’attentato a Togliatti.
    Certo che la si può fare, una valutazione politica, e vedo che in molti la fanno. Anzi, un pò mi piacciono questi perchè ragionano di cesello, essendo loro fini animali politici prestati alla schiavitù delle 8 ore a stipendio fisso sull’orlo del licenziamento. Ma a me, che di questa pasta non sono, interessa solo il male che ha provato e che proverà per un poco ancora. Chi se ne fotte del risultato politico? Te vedi se io, al dicastero delle Vendetta, mi metterò a far di conto per stabilire se una mia legittima azione vendicativa mi/ci porterebbe vantaggi: al massimo posso pensare di ritardarla, la vendetta, ma solo perchè convinto che essa sarebbe ancor più incisiva se compiuta con un leggero ritardo (la famosa legge della “traslazione vendicativa”).
    Ribadisco la mia attuale soddisfazione ripetendo 3 volte il grido di battaglia “gabba gabba hey”, fatto ormai mio dopo aver appreso che fu dei mitici Ramones.

    Oscar, tutti i segretari di partito si sono recati al capezzale del nanetto: tu che pensi di fare?

  12. picchiatello Says:

    @Oscar
    Sempre di naso rotto e “pazzia” si trattava allora come ora…e la gente lo osannava sempre piu’ allora come ora… vabbe’ allora c’era una pistola oggi una statuetta del duomo….

  13. Il metallaro Says:

    Di via tartaglia ce ne sono già parecchie, fortunatamente intitolate al matematico Niccolò Fontana detto il Tartaglia a cui dobbiamo un significativo contributo alla risoluzione delle equazioni di III grado. Quel Tartaglia lì probabilmente è solo un caso di disagio mentale, che il lucido Angelino (lucido intendo sulla “superficie” della testa) reintroduca, a causa sua, la pena capitale non credo ma qulche trovata da codice penale iraniano contro i bloggher “non allineati” è probabile.
    Che io sappia non ci sono vie intestate a Gaetano Bresci, Violet Gibson, Gino Lucetti….

    • Ministro della Vendetta Says:

      Violet Gibson si meriterebbe più che una via o una piazza: se non ricordo male, l’anziana signora inglese partì da oltre Manica alla volta dell’italico suolo proprio per far la pelle al Duce. Bellissimo esempio di internazionalismo antifascista. Poi sbagliò mira, ferendolo solo al naso! Giudicata pazza e “pilotata” da altri, scampò così alla galera! Strane somiglianze con l’attualità!

      • Ministro della Vendetta Says:

        Sono andato a vedere su Wikipedia. Anziana signora inglese? Aveva 50 anni quando attentò al Duce! Vabbè che allora 50 anni erano altro da oggi, ma ho definito “anziana” una con la mia stessa età! Mò apro la finestra e mi getto di sotto! Addio, compagni!

  14. picchiatello Says:

    @Il Metallaro
    via mura anteo zamboni – Bologna

  15. mangrovie Says:

    @Il Metallaro – allora vogliamo anche la via Giuseppe Pinelli!

  16. Il palo di Rensenbrink | CAPORALE REYES web-log Says:

    […] oggi proponiamo all’attenzione dei gentili lettori la seguente considerazione del bolzanino Oscar Ferrari: la valutazione politica si può far su tutto, un palo di Rensenbrink allungò la dittatura […]

  17. Tony Says:

    Un commento, del, per me, non poco ammirevole, Michele Nista, sulla verita’ a proposito dell’indiscutibile link tra Silvio Berlusconi e super assassini mafiosi Graviano e Spatuzza. Silvio Berlusconi e’ di certo un assassino e uno dei peggiori esseri umani viventi, sempre secondo me, ma va’ sventrato imprenditorialmente e politicamente, con potentissima legge antitrust, e non con pistole, bombe o marmi A me, Michele Nista, non dispiace affatto, ben anzi, ecco il suo commento.
    ~~~~~~~~~~~~~~~~~
    Io penso che l’affaire Spatuzza Berlusconi Graviano Dell’Utri, abbia provato a mille che Berlusconi e’ un tutt’uno con la mafia, da sempre!!! I Graviano han sicuramente detto tutto quello che Spatuzza ha confessato. Per me, super stra certamente, e’ Spatuzza ad aver ragione al miliardo per cento!!! A quel punto Berlusconi che ha fatto? Per non far precipitare le sue monnezze in Borsa, e introdursi sul perfettamente stesso corridoio dove fini’ Tanzi ( bilanci falsi per decenni, buchi, mega corruzioni, ect ect), per non morire per sempre, sgranellato dalla famosa bomba atomica giustissimamente citata da Fini, ha detto: ” io sono con la mafia da 50 anni, da quando mio padre, Luigi Berlusconi, riciclava per Cosa Nostra, a palate, in Banca Rasini, monnezzaio, ehm ehm, intendevo dire, banca, non per niente, fatta chiuidere dalla Dea americana ( perche’ se era per il Gelli che dittaturava l’Italia allora, hai voglia, mo’ magna….), per mega riciclaggio di danaro mafioso; ma se la mafia, ora vuole divorziare da me, o inziare a stuzzicarmi un po’ malignamente, mi devo salvare, allora, inziamo a prendere due picciotti ( altro che numero due e tre di Cosa Nostra) a Palermo e Milano, e poi minacciamo di prendere subito anche Matteo Messina Denaro ( che se Berlusconi smettesse di essere, come stra e’, mafioso, potrebbe prendere entro ventisei minuti, anzi, ventidue e mezzo; chissa’ perche’ Berlusconi becca gangs di Cosa Nostra, solo quando sta venendo fuori in pieno che il mafioso numero uno e’ proprio lui? per me solo i suoi corrottissimi complici non capiscono questo ” chissa’”), cosi’ Graviano capisce che se davvero vogliamo, la mafia la distruggiamo in mezzo minuto e quindi, decidera’ di contrastare Spatuzza; se lo fa, gli facciamo dire dai nostri amici degli amici, che piano piano, torniamo a far diventare la mafia padrona d’Italia in tutto, che Matteo Messina Denaro lo lasciamo libero fino a che non ha 70 anni, come fatto con Provenzano ( a 70 anni lo prenderemo, pero’, ma solo perche’ potrebbe avere bisogno di cure mediche, e quindi, cosi’, lo cureremo da suoi buoni fratelli massonazimafiosi) e i proventi della mafia, li continuiamo a riciclare, come da nostra antichissima tradizione, antica, ormai, mezzo secolo, in Mafiaset e Mafinivest”. Berlusconi, son certo, ha fatto esattamente questo ragionamento, e infatti che e’ successo? I Graviano han ritrattato tutto. Waglio’ che caso, Waglio’ che caso, waglioooooo’. Ci sara’ sia un mini nuovo 68, che una Italia di colonnelli di Arcorleone, se Berlusconi rimane, lo dico con tristezza estremissima e una lacrima al volto, ma lo dico in quanto lo vedo in pieno. O lo fan cadere subito, o…. ~~~~~~~~~~~~~~~~~~
    Concludo io. Michele Nista e’ un vincentissimo profeta. Ha previsto l’impossibile nei mercati finanziari, da 20 anni in qua, di fatto, da 3 in qua, su internet, sempre azeccando. E ha previsto anche questo inizio di nuovo 68, prima che si verificasse, da 10 gg in qua. I Berlusconiani lo delgittimano, perche’ se la fanno sotto, ma noi, lo seguiremo e…..’
    Michele Nista, a proposito, ha detto, pochi giorni fa, che il Dow Jones sarebbe dovuto inziare a scendere, e da quando lo ha detto, continua a scendere. Michele Nista, o sei, come in sempre di piu’ affermano, una specie di genio della finanza, o un super sensitivo, o uno che ha amici potentissimi. Chi? Goldman Sachs? Boh? So’ solo che azzecchi sempre, come, non lo riesco a immaginare, eppure… Michele, puoi dirmi che ne pensi di quel video che gira su internet che fa capire che dietro il piccolo Duomo contro Berlusconi ci potrebbe essere proprio Berlusconi? Piu’ passa il tempo, piu’ tendo a pensarlo anche io, conoscendo la sfacciataggine, scaltrezza, inventiva, disonesta’ di Berlusconi. Berlusconi colpito, ora tutti zitti, rete controllata da una nuova Ovra, tutti intimiditi, Di Pietro in un angolo, solidarieta’ mondiale, su i suoi titoli in Borsa, acquisti a raffica, col suo cash super mafioso in Spagna, e poi, come non mi sorprenderebbe: nessun risarcimento alla Cir, nuovo Lodo fatto passare…E’ entrato in macchina, nessuna ferita. Ne e’ uscito, due minuti dopo, era pieno di sangue, ma la camicia, non era per nulla macchiata. Statuetta imboscata. E’ nei dettagli che si nasconde il diavolo, figurati come ci si nasconde il super satanone, spessissimo, mandante di assassinii, Silvio Berlusconi ( il naso, intanto, se l’e’ rifatto, come era previsto che se lo rifacesse, e non per via del marmetto; i denti, inatnto, se li e’ rifatti, come era previsto che se li rifacesse, e non per via del marmetto; a me non fai fasso, mafioso assassino Silvio Berlusconi, aoo, io so’ de Roma, aooo) Io penso che abbia organizzato davvero tutto lui e tu, Michele? Ora, tutti, ovviamente, potrebbero sentirsi in colpa a muovergli la piu’ minima critica, o, sempre tutti, potrebbero venire ” magnati vivi”, se si azzardano a fargliela. Anche la bomba alla Bocconi, per me, e’ parte dell’enorme, stessa, messinscena. Visti gli eventi, tutti zitti e mosci, e il porco Berlusconi ghigna, si sollazza, e torna a fare schifezze su schifezze, Per me, ci sta. Si dice, non per niente: ” difficolta’ estreme, estremi rimedi”. Tony, sempre piu’ fermo ammiratore di Michele Nista

  18. Oscar Ferrari Says:

    TONY: faccia simpatica, questo Michele Nista. Ho visto su feisbuc che ama la Guinness e le Leffe bionda. Su questo argomento e quest’ultima birra non condivido affatto la sua posizione, per me la birra non deve viaggiare. Sul Berlusconi che ha organizzato tutta la storia dell’aggressione, ci può anche stare. Ma mi domando se a quel punto non fosse più semplice simulare un colpo di pistola (come magari ha fatto il papa)
    MINISTRO, PICCHIATELLO E MANGROVIE: perdonatemi, ma su questo argomento vorrei prima sentire cosa ne pensa Bakunin
    http://bakunin1269.wordpress.com/

  19. Bakunin Says:

    Giardini di Turigliano a Carrara: monumento a Gaetano Bresci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: