L’APOLOGIA MUSICATA

A questo punto un post agricolo ci sarebbe stato proprio a puntino, come il grana sugli spaghetti allo scoglio secondo la Iso che non a caso,  essendo originaria del paese del Gewürztraminer, porta sulle sue  efebiche e giunoniche spalle buona parte del peso della quattordicesima dicotomia di Stielike, quella che lega in modo indissolubile le autoreggenti alle infradito col tacco da otto.

Ma per un post agricolo ci vogliono  le foto, e in questi utlimi giorni o dimentico di farle, o dimentico la macchinetta per farle, o dimentico di caricare le pile. Vedrò di rimediare al più presto, nel frattempo godetevi la trasposizione in musica con la mano gonfia di uno dei primi post apparsi su questo blog, l’apologia del cazzo piccolo

Tag: , , , , , , , , , , , , , , ,

9 Risposte to “L’APOLOGIA MUSICATA”

  1. vince Says:

    “Cazzo piccolo, scusate la parolaccia”: ti riferivi a “piccolo”, immagino.

    “E state” è uno dei pezzi che preferisco, mix perfetto di riferimenti culturali e che, nel contempo, permette all’ascoltatore di vagare tra i propri pensieri e di interpretare le singole frasi del testo in modo autonomo, autoreferenziale. Insomma, un tuffo nei propri sentimenti grazie allo stimolo dato dal tuo testo.

  2. Oscar Ferrari Says:

    VINCE: post sfigato questo, vanno tutti dal crocefisso…

  3. vince Says:

    Sì, perchè dar loro torto: oggi il cazzo, come quell’altra al femminile, non “tira” più, non interessa come argomento. Torno di là anch’io, allora.

  4. mangrovie Says:

    No, non sfigato, solo che di tema difficile si tratta: mette ina gitazione gli uomini ed annoia le donne. Insomma, la teoria che la misura non è tutto viene sempre e solo difesa dagli uomini, noi donne, in silenzio, ci facciamo i nostri pensieri che – coma al solito – vanno nella direzione opposta a quella maschile…(vedi anche http://mangrovie.wordpress.com/2009/02/03/rocco-eva-ed-altri-fenomeni-paranormali/)

  5. wood Says:

    I LOVE GEWUTRAMINER!…..mi sembra di avertelo gia’ scritto neee?

  6. reditugo Says:

    No guarda, tu continui a nominare Stielike perchè vuoi darti un tono da persona erudita, ma si capisce benissimo che questa tesi nasce dall’elaborazione del pensiero di Strunz.

  7. Jessica Moh Says:

    Se rifletto sulla tua teoria arrivo alla triste conclusione che conosco parecchi “dissanguati”!
    kisses

  8. Chit Says:

    Glieli hai pagati i copyright ad Alex Drastico???😀😀

  9. Oscar Ferrari Says:

    CHIT: lui mica ce l’ha piccolo…
    JESSICA: beh, tanto triste non dovrebbe essere…
    REDITUGO: bisognerebbe sentire il parere di Trapattoni
    MANGROVIE: in silenzio mica tanto…
    WOOD: te ne serberemo una bottiglia quando passerai di qua

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: