DIECI ANNI E DIECI GIORNI

Dieci anni dalla morte di Fabrizio de André, e la grande messa collettiva in suffragio sta per terminare, sono stati giorni in cui del grande Faber si sono occupati un po’  tutti. Radio, blog, televisioni, opinionisti e coccodrillari vari si son dati convegno al muro del pianto per il vuoto incolmabile, non tenendo in alcun modo presente la massima di Stielike (poi ripresa con successo anche da Giulio Andreotti) secondo la quale “di gente insostituibile son pieni i cimiteri” .  Il culmine della chermess lo si è probabilmente raggiunto nella serata in cui l’ormai insopportabile Fabio Fazio ha sviolinato tutta la piaggeria di cui è capace verso chiunque avesse avuto in qualche modo a che fare con De André, fosse pure il suo rammendatore di calzini.

Fazio non lo sopporto proprio, è l’emblema di una generazione che non riesce ad andare più in là del servilismo culturale a quelle precedenti, ed il suo sciòv di ieri lo ha ampiamente dimostrato. Ad essere sincero non l’ho visto neanche tutto, ma ho battezzato l’intervista a Renzo Piano come un monumento alla noia e le penose esibizioni di Lucio Dalla, di Battiato e dello Zombi Finardi mi han fatto quasi ridere. Terribile poi il rito collettivo di “Amore che vieni, amore che vai” suonata in tutte le radio, mancavano solo il conto alla rovescia, la neve finta e i tappi di sciampagn. Da mettere in galera chi ha pagato il viaggio di Jovanotti a Spoon River, da salvare Piovani, Antonella Ruggiero, e forse anche qualcuno che adesso non ricordo.

D’altronde, meglio non prendersela tanto, questa è l’Italia. Un paese dove i grandi numeri sono in mano ai vecchi e mica solo nella musica. De André era sicuramente uno che stava dalla parte degli ultimi, ma sentirselo continuamente ripetere dai soliti inamovibili soloni della canzone italiana non è  proprio il massimo. E giusto per dirne un’altra, ottima la presenza di Dori Ghezzi ma almeno una citazione per Enrica Rignon (fino al 1974 la signora de André) ci poteva anche stare, o vogliamo fare le cose alla Berlusconi?

Dieci anni per de André, dieci giorni per Valentina Giovagnini, che di diventare grande non ha avuto il tempo e la possibilità. Un incidente stradale all’inizio di quest’anno le ha chiuso le sliding doors che portano al successo, e lei lo meritava al pari di Fabrizio e di tanti altri

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

30 Risposte to “DIECI ANNI E DIECI GIORNI”

  1. belphagor Says:

    Hai scritto i pensieri che avevo in testa. Ieri ben tre amici mi hanno chiamato dicendo “ma stai guardando lo speciale di Fazio”…Io ho risposto un secco no con una bella ghigna, odio le celebrazioni sopra ogni altra cosa, specie quelle in cui ci si ammanta della gloria del celebrato, che avrebbe preferito probabilmente un bel brindisi col vino rosso nei baracci di angiporto…

  2. francesca Says:

    che bello essere senza TV! Non viene nemmeno la tentazione di accenderla e di dare una sbirciata

  3. reditugo Says:

    Le vecchie canzoni preferisco di gran lunga sentirle a brucipelo “suonate” da qualche radio, senza preavviso. Le celebrazioni che di questi tempi devono essere trasformate rigorosamente in EVENTI, mi danno la stessa sensazione che ho passando vicino a una friggitoria subito dopo aver mangiato.

  4. Artemisia65 Says:

    concordo

  5. marin faliero Says:

    per come ho sempre immaginato De Andrè, dannato e originale, con quella bella voce piena di sigarette che parlava di troie e di dialetto genovese, ho cambiato non appena capito l’aria mistica che tirava. A mio avviso si sarebbe buttato a letto con un bel libro anche lui

  6. Xeena Says:

    Oggi ti rifai con il GF9 o XFactor 2 c’é un gruppo di trentini: The bastard Sons of Dionisio.

  7. La guressa Says:

    Quel cretino di Fazio (anzi, hai detto bene: i-n-s-o-p-p-o-r-t-a-b-i-l-e), non lasciava nemmeno parlare Dori Ghezzi, ogni volta che lei tentava di dire qualcosa, la troncava. Lei è stata molto dignitosa e, a tratti, lo pigliava quasi per il culo! Non capisco perchè la Ghezzi accetti tutto questo…solo per denaro? Non credo. Forse per riscattare il De Andrè da mancati riconoscimenti ed illazioni varie?…Mah…
    Sono contenta che mi hai salvato la mia Ruggiero.
    A me è piaciuto anche il Piero Pelouche soprattutto quando, noncurante delle cagate che gli diceva Fazio, gli ha detto: “scusa eh, vado a salutare la Pivano”. E naturalmente Pagani!
    Un’altro grande sottovalutato è Cristiano De Andrè. Secondo me è bravo. I ” Tempi Duri” non erano male. Ha avuto sfiga sto ragazzo.
    Fazio è un leccaculo col vischio sulla lingua. –

    Che fine hai fatto l’altra sera? Mica ceri al mitico concerto dei Funkenstein…?

  8. La guressa Says:

    ehmmm…: “c’eri”

  9. incredula Says:

    Ma Oscar ci sono cantanti italiani che ti piacciono?? De Andre no, Conte no, Fossati no….sei difficilino come gusti eh? 😉

  10. duhangst Says:

    Mi ha molto colpito quello che è successo a Valentina poveraccia.

  11. Oscar Ferrari Says:

    DUHANGST: prova a guardarti i suoi live, era veramente un’artista
    INCREDULA: non è neanche che non mi piacciano, è che in Italia si tende a santificarli
    GURESSA: non c’ero per raggiunti limiti di tasso alcolico….
    XEENA: a icsfactor uno come de André lo avrebbero mandato via a calci in culo, pensa quanto vale quel programma
    MARIN: da buon genovese, se de André avesse visto il programma, avrebbe pensato che l’unica cosa positiva erano i diritti SIAE…
    ARTEMISIA: anche senza cordo…
    REDITUGO: più che friggitoria, direi pizzeria gestita da cinesi…
    FRANCESCA: a rigor di logica, avendo un computer non sei senza TV…
    BELPHAGOR: in un certo senso la mia è solo invidia, avrei tanto voluto partecipare con questa canzone che ho scritto per de André nel caso avesse voluto usare anche il dialetto trentino

  12. La guressa Says:

    si ma potevi anche approfondire la risposta al mio commento. In particolare, volevo sapere cosa ne pensi di Cristiano De Andrè…?

  13. alianorah Says:

    E il coretto dei bambini con Vecchioni, dove lo vogliamo mettere?

  14. Johnny28 Says:

    I PROGRAMMI COME QUELLO DI FAZIO DOVREBBE ROANDARE IN ONDA OGNI GIORNO. LA POLEMICA SU DE ANDRE’ NON E’ FELICE E NON RIESCE. MERITA ENCOMI CONTINUI, COME LUI MAI NESSUNO IN ITALIA. E’ LA PRIMA CELEBRAZIONE MERITATA CHE IO ABBIA MAI VISTO IN TIVU’.

  15. vince Says:

    @ Johnny: non è la prima commemorazione, Fazio ne ha fatta un’altra per Adriano Celentano, con lui vivo però. Non ho visto Fazio perchè non lo sopporto più col suo fare da prete. Un’altro che non sopportavo perchè mi pareva un prete era Enzo Biagi, il tanto osannato giornalista che faceva delle interviste memorabili, con un tono di voce da martellate sui coglioni e che finiva regolarmente con la fatidica, marmorea e spaccamarroni domanda “Se tornasse indietro, lo rifarebbe?”. E’ merito (o colpa) di Biagi se Berlusconi per una volta ha avuto la mia più totale approvazione: quando fece le scarpe a Luttazzi, Santoro e Biagi, mi dissi che se il prezzo da pagare per togliersi dai coglioni la pezza Biagi era fare a meno degli altri due (che invece ammiro), beh, lo si poteva pagare. Ecco, Fazio è il giovane Biagi. Spero che Berlusconi vada ancora in Romania, dove gli vengono le idee migliori.

  16. vince Says:

    Mi correggo, è la Bulgaria che fa nascere in Silvio le sue migliori trovate.

    Comunicazione di servizio per Oscar: ho visto che su alcuni blog vengono riportati, sul lato destro, gli ultimi commenti relativi ai singoli thread (si chiamano così?), in modo da vedere automaticamente se qualcuno ha aggiunto un commento ad un thread datato. Oscar, puoi rimediare a questa mancanza?

  17. Miss kappa Says:

    Concordo con te su Fazio che è diventato insopportabile. La trasmissione la seguo nonostante lui, una delle poche che vedo in tv. La commemorazione di De André, ho visto tutta anche quella, è stata in tema: stucchevole e scontata, anche abbastanza patetica. Ma da Fazio non ci si poteva aspettare nulla di diverso. Quello che mi ha infastidito è stato il tentativo di istituzionalizzare una persona che con le istituzioni mai nulla ha avuto a che fare. Fazio ha parlato di poetica, deliberatamente tralasciando il messaggio politico di De Andrè. A Fabrizio quella trasmissione avrebbe fatto raccapriccio, ne sono certa….

  18. trentinaz Says:

    Fazio è il Marzullo di centrosinistra ormai. Quanto agli intervenuti nella commemorazione, l’ex moglie magari no, ma magari potevano invitare i suoi carcerieri… 🙂

  19. Gianni Says:

    …oggi mi esprimo in italiano…Oscar, e due righe sul grande Enrico Micheletti?…..Ciao

  20. Chit Says:

    Forse qualche leccata di culo di Fazio in meno e qualche “documento” audio-video inedito in mostra a Palazzo Ducale andavano meglio, ma tant’è!
    Doveroso rendere omaggio ad un “terrorista”!? 😀

  21. Bakunin Says:

    Io non ho avvertito molto del rumore intorno a questo “evento”. Non conoscevo questa Valentina, ma la trovo più carina di De Andrè. Sono d’accordo con Gianni: se n’è andato Mad Dog…e Fazio non ha detto nulla!!!!

  22. Fanky Says:

    “… è l’emblema di una generazione che non riesce ad andare più in là del servilismo culturale a quelle precedenti …”
    Sono d’accordo.
    E la cosa che mi fa più girare le scatole è che io faccio parte di quella generazione 😦

  23. nadiaflavio Says:

    Spesso le commemorazioni ottengono il risultato contrario di quello che si prefiggono, attirando critiche che il commemorato magari non meriterebbe ma giustificate da un contorno non all’altezza!

  24. picchiatello Says:

    Quello che piu mi da da pensare e’ che Fazio non si fermerà qui , dato il riscontro di auditel, quindi preparatevi al peggio…
    Non so: speciale Daolio, speciale Lennon e via di seguito.

  25. Johnny28 Says:

    Beh se la linea generale è giudicare un giornalista dal tono di voce o dai modi posati capisco perchè Berlusconi in Italia avrà sempre consensi. Cosa vorreste vedere in tv? Grandi fratelli? Matrix? Porte a porte? Se Biagi era un prete allora io sono bigotto. Però bestemmio

  26. vince Says:

    Johnny, ci credo che tu, pur essendo bigotto, bestemmi. Anche Biagi, pur essendo un prete, faceva il giornalista. Si chiama “confusione di ruoli”.

  27. Oscar Ferrari Says:

    VINCE: meglio il prete, è meno sottoposto alle logiche di mercato
    JOHNNY: quale polemica su De André?
    PICCHIATELLO: è per quello che non vado mai a suonare alle commemorazioni, è pieno di gente che non aspetta altro che muoia qualcuno per fare festa
    FLAVIO: se qualcuno ha visto Don Raffaè cantata da Dalla non si sarà fatto una grande idea di quealla canzone, che pure è un capolavoro
    FANKY: se è per questo anch’io….
    GURESSA: il Cristiano non è mai stato giovane, è passato direttamente da adolescente ad adulto, forse questo lo ha fregato
    BAKUNIN e GIANNI: avevo pensato di inserire anche Micheletti, ma non mi piaceva mischiarlo a cose totalmente diverse dalle sue
    CHIT: sarebbe bastato mandare in onda la registrazione del suo concerto, senza nessun commento
    TRENTINAZ: potevano farli anche cantare…
    MISS KAPPA: mah, quando uno lo si legge sulle antologie scolastiche, difficile istituzionalo di più…
    ALIANORAH: c’erano tutte le età, vecchioni, giovanotti bambini….

  28. giovanni Says:

    De Andre’ e’ stato ammazzato su rai tre da Fazio ,Dalla ,Battiato, Giovanotti e Vecchioni con gli scolaretti . Vecchioni sopratutto mi e’ sembrato esagitato….e sopra le…r i g h e……
    C’e’ qualchuno con ” esperienza ” che possa confermare se il mio sospetto su Vecchioni ha qualche fondatezza ?

  29. Lune Says:

    aveva un anno meno di me.
    mi era piaciuta questa sua canzone all’epoca, poi non l’avevo più sentita.

  30. allegrofranchino Says:

    Ciao Oscar e ciao a tutti,
    mi sembra che sul caso Fazio-De Andrè siamo molto sintonizzati,
    partecipiamo molto volentieri alla discussione con il nostro blog satirico
    “L’ Allegro Franchino-rotocalco di informazione”:

    PARLA DE ANDRE’:”BASTA CON LE CELEBRAZIONI, CHE NOIA FAZIO”
    su
    http://allegrofranchino.wordpress.com/

    Se ti fa piacere linkiamo;
    saluti,
    Morinibros
    L’ Allegro Franchino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: