TRANQUILLI TUTTI, NON CAMBIA NIENTE

E insomma fra un po’ ci siamo, a fine ottobre da noi ci sono le elezioni che contano davvero, quelle per il consiglio provinciale dell´Alto Adige-Südtirol. Contano per modo di dire, perchè dal dopoguerra in poi le ha sempre vinte la Südtiroler Volkspartei con l´abbondante maggioranza assoluta dei voti e dei seggi ma, come quasi tutte le elezioni di questo mondo le si sta cercando di spacciare per svolta epocale, questa potrebbe essere la volta buona che la SVP perde la maggioranza assoluta.

A parte che questa premonizione la sento girare ormai da una trentina d´anni e non si è mai avverata, anche se si realizzasse non cambierebbe nulla. Per il nostro statuto d´autonomia per forza in giunta ci devono andare anche due esponenti del gruppo linguistico italiano, la SVP per principio non ne può candidare e quindi è giocoforza allearsi con qualcuno. In teoria è come se la maggioranza assoluta non l´avesse mai avuta e comunque ha sempre deciso tutto lei lo stesso. Mi rendo conto che dev´essere complicatissimo capire questi meccanismi e cerco di limitarmi al succo.

Il succo è che fra i partiti che pescano nell´elettorato di lingua italiana è indetta la gara a chi entrerà in giunta con la SVP. Fosse rimasto Prodi al governo nazionale il PD partirebbe favoritissimo per un posto in giunta, ma adesso chi glielo fa fare alla SVP di allearsi con chi adesso a Roma conta meno di niente? E allora è tutto un fiorire di campagne acquisti, di liste ad personam. Insomma tutti in corsa per un posto in giunta da zerbino della SVP, con la Lega che scardina la sua impostazione da movimento popolare per assicurarsi candidature ex eccellenti e Di Pietro l´innovatore che non trova di meglio che candidare un assessore provinciale centrista in carica da dieci anni come minimo.

Per quanto riguarda i maggiori partiti italiani, il PD e il PDL, la loro situazione non è buona. Nonostante stiano ambedue dichiarando che la vera sfida è fra di loro, per la SVP  blockfrei ( fuori dagli schieramenti) sono gli ultimi due rospi da baciare.

Apparentemente sembrerebbe un gran casino, ma tranquilli tutti che dalle nostre parti non cambierà nulla

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

32 Risposte to “TRANQUILLI TUTTI, NON CAMBIA NIENTE”

  1. xeena Says:

    Ora mi son fatta una cultura, praticamente scarabocchieró come al solito.
    Vogliamo te come presidente della giunta al posto del Luis 🙂

  2. Zelig Says:

    xeena, sono contento del cambio dell’avatar, però quest’occhio…. insomma, è un po’ inquietante; uno si chiede: ma perchè mi fissa in quel modo!

  3. Antonio Vergara Says:

    secondo me si allea con la lega.

  4. duhangst Says:

    Urca che confusione..

  5. reditugo Says:

    Ottimo lavoro!
    Con questo post ristabilisci il livello di agitazione e di aspettativa per i risultati delle nostre elezioni entro parametri ragionevoli.
    La tensione e l’ansia stavano ormai raggiungendo forme patologiche, riscontrate fino ad ora, solo per le estrazioni degli abbinamenti del campionato mondiale di pesca a strascico del 2015.

  6. incredula Says:

    È tranquillizzante sapere che almeno in un posto al mondo esiste un centro di gravità permanente, no? 😉

  7. Nausicaa Says:

    In effetti Oscar, potresti candidarti tu…

  8. Zelig Says:

    a propo’ di on-topic: il nuovo che avanza trovato da Di Pietro (ovvero, è arrivata un’auto blu e non è sceso nessuno: era Cigolla) di legislature ne ha fatte già tre; questa sarebbe – ma non sarà – la quarta….

  9. xeena Says:

    zelig* mare vento e capello biondo 🙂 accontentati.

  10. Daniele Verzetti, Rockpoeta Says:

    Alchimie italiche anche in Tirolo…. nespas? 🙂

  11. pani Says:

    a me è sempre piaciuto come suona il nome “Südtiroler Volkspartei” . Ecco, dovessi mettere su un complesso punk lo chiamerei Volkspartei

  12. Alessandro Says:

    …il PD e il PDL, la loro “situazione non è buona”…

    ti stai celentanizzando, pare.

  13. Zelig Says:

    a questo punto era meglio l’occhio: vabbè….

  14. barbie Says:

    ma perchè non ti presenti tu, e porti un pò di novità???

  15. xeena Says:

    Oscar i tuoi clienti sono complicatissimi…materassami la foto. Ti mando mail con password. 😉

  16. Iso Says:

    @ pani, no dai un complesso Punk di nome Volkspartei. Ammetto che suona molto severa e cruda la parola, peró alla fine non vuol dire altro che Partito popolare dell’Alto Adige.
    Se vuoi mettere su un complesso punk posso consigliarti, se vuoi!
    @ Xeena uffa, a grande richiesta vogliono la tua foto, si sono accorti che sei una bellezza naturale (un’incrocio tra Martina Stella e quella che fá “Chi l’ha visto”) e allora accontentali!

    Aufwiederciao!

  17. pani Says:

    ma il mio era un complimento. Il suono che fa “Volkspartei” mi ha sempre intrigato. Anzi, mi chiedo perché non l’ho scelto come nick. Di punk ormai me ne intendo poco poco…

  18. Oscar Ferrari Says:

    PANI: se hai un passato da punk sei in buona compagnia. I gruppi nei quali ho suonato si chiamavano Johannes XXIII e Anna e i Dentici
    ISO: ottimi incroci…
    XEENA: provvedo, anche se la foto del mare sembra proprio bella
    BARBIE: già fatto, alle comunali del 2005 il Partito per Tutti è stato mitico, adesso sarebbe una minestra riscaldata
    https://oscarferrari.wordpress.com/il-partito-per-tutti/
    ZELIG: aproposito di avatar, se hai ancora l´account su wordpress sarebbe la cosa più semplice
    ALEY: una citazione italiana ogni tanto ci vuole, mica posso sempre riferirmi al pensiero stielikeliano
    DANIELE: in effetti è come quando nella prima repubblica la DC era sempre al governo
    NAUSICAA: candidare magari no, ma qualcosa faremo
    INCREDULA: tranquillizzante è proprio la parola giusta
    REDITUGO: eh si, sono tutti convinti di scrivere pagine di storia da queste parti…
    DUHANGST: è un po’ un casino, ma alla fine essendo immutabile ci si abitua
    ANTÒ: se la Lega prende un consigliere va dritto in giunta senza neanche passare dal via

  19. salvatorepiroddi Says:

    In Culo alla Balena Gente…ciao Oscar, Salvatore.

  20. pani Says:

    macchè punk…l’unico complesso nel quale ho suonato aveva questo nome: “Gli assenti”. Quando arrivai io suonavano i pooh e mazurke romagnole. Riuscii a farli trasmigrare verso qualcosa di più rock. E poi il gruppo si sciolse.

  21. Bakunin Says:

    Anche qua da noi ci sono le elezioni, chiamiamole provinciali (se mi legge un bavarese mi sbrana). Anche qui c’è da sempre un partito con la maggioranza assoluta (CSU), che rischia di perdere qualche punto percentuale. Allora cosa fanno? Il divieto di fumare appena introdotto a Gennaio è impopolare, adesso inizia l’Oktoberfest, trac, viene fatta l’eccezione per i tendoni più famosi del mondo. Mah, se non hanno problemi più importanti…

  22. Zelig Says:

    XEENA, ascolta la Iso: accontentaci (a me e alla Iso)!
    OSCAR, proviamo con Per Partito Preso (PPP o 3P); oppure il Partito Per Te (sempre PPT come l’altro); o anche Partito Per l’Autonomia (PPA, un po’ “Arschlecker” ma insomma….). Oltre al tuo Partito Per la Svizzera (PPS, che suona bene e da anche l’idea di uno che va da qualche parte)

  23. Matteo Gesualdo Corvaja Says:

    @Bakunin
    Credo e spero che la CSU prenda una bella botta, a fine mese.
    Rot-rot-grün in Bayern non mi dispiacerebbe.

  24. reditugo Says:

    Se il Partito Per Tutti, è stato rivoluzionario, non ponendo limiti qualitativi all’elettorato, la nuova sfida potrebbe essere quella di abbattere anche i limiti temporali, cioè dando vita al Partito Per Sempre.
    (che, soprattutto in caso di insuccesso, avrebbe il pregio di contenere il proprio programma già all’interno della denominazione)

  25. chit Says:

    Attenzione che come diceva Igor in Frankenstein Jr. …
    “potrebbe andare peggio, potrebbe piovere” 😉

  26. Oscar Ferrari Says:

    CHIT: ah certamente, ho già visto dei manifesti elettorali da farsi di quelle risate…
    REDITUGO: buona idea, e come inno potremmo scegliere “destinazione paradiso” di Grignani. Un viaggio senza ritorno…
    MATTEO: sarebbe interessante, ma non ci credo poi tanto
    ZELIG: sarebbe un casino presentarsi a queste elezioni, perchè se noti bene ogni partito ha il suo doppione. E noi, oltre al Partito per Tutti, dovremmo fondare anche il Partito per gli Altri
    BAKUNIN: io spero che l´eccezione diventi definitiva, dopo i birroni che ti rifilano almeno una tirata ci vuole
    PANI: beh ma se suonavano i Pooh tecnicamente non dovevano essere proprio degli sprovveduti..
    SALVATORE: se c´è posto per tutti, volentieri

  27. evaluna72 Says:

    Sigh!

  28. marinfaliero Says:

    Caro Oscar sarò onesto con te, non me ne fotte un cazzo degli equilibri politici sudtirolesi, almeno da quando ho incontrato il Partito per Tutti.
    Ieri sera ho letto dei tuoi rapanelli, dei tuoi cetriolini, delle tue aspirazioni di cantante di cover (lascia perdere i Beatles peramordiddio), delle tue malsane nostaglie per Pippo Inzaghi, il giocatore più falso della centenaria storia del calcio italiano.
    Ho letto, in ritardo per fortuna, i tuoi pronostici sull’Europeo.
    Ma tutto questo passa in second’ordine, o nell’oblio, se penso alla tutela dei mancini, al matrimonio gay con spritz in mano (peraltro chiaretto, da noi nel trevigiano quando ha l’Aperol è arancio carico) ed allo sciopero della fame di un quarto d’ora.
    Fulminato sulla via di Damasco ho visionato con vibrante apprensione anche il notiziario regionale in lingua tedesca.
    La Festa della ciavada foresta deve diventare festa nazionale perdio!
    Porta pazienza per questi toni entusiastici, ma sono solo un umile pastore nella vigna del Sigore.
    Potrei propormi come Gran Ciambellano del partito, ruolo apperentemente scoperto e spesso circondato da fighe ululanti, per razzolare consensi con periodiche grigliate di sarde, sardoni e sgombri, irrorati da bottiglie fresche di rugiada di pinot grigio o prosecco millesimato.
    Per votarvi devo prendere la residenza a San Cassiano?

  29. salvatorepiroddi Says:

    Prugne permettendo…ciao Oscar, complimenti per la grafica…la carta igenica sembra una P, la P di prugne.

  30. alianorah Says:

    Ed è un bene o un male?

  31. paolo ferrari Says:

    Carissimo Oscar Omonimo, non sono più giovanissimo e ne ho viste di tutti i colori, di cotte e di crude, e ti voglio raccontare una cosa. Più di 40 anni fa ho militato nella D.C. e gia allora il sogno-dream era di cacciare a calci nel culo i comunisti fuori dal Parlamento. 40 anni dopo un mite professore bolognese (vetero-democratico- cristiano), c’è riuscito e per questo si è assicurato un seggio in paradiso. Nonostante tutto, i sinistri (masochisti-nati) lo adorano ancora. Abbasso i partiti masochisti e viva il Partito Per Tutti.

  32. paolo ferrari Says:

    Cerco volontari molto allegri per dare una calmata al traffico di Via Roma e Via Firenze, alle 11 del mattino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: