EISWÜRFELE O EISKUGELE

Tra una pallina di gelato e un cubetto di ghiaccio non è che siano tante differenza oltre alla forma, ma alle volte sono le piccole cose a fare la differenza.

 La Iso ha una mezza gamba ingessata, niente di grave, tutta roba che passa, ancora una settimane e tutto va a posto. È in gamba la femmena, questo bisogna ammetterlo. In due giorni di gesso ha trovato il modo di cucinare due stupendi pranzi (polenta e funghi freschi di bosco con gorgonzola e spaghetti con pesto fatto al momento, ma anch’ io domenica ci ho messo del mio), e anche di preparare i suoi ormai mitici mazzi di fiori senza i quali il mio banco al mercato perderebbe parecchio in personalità. Logico che bisogna anche darle una mano, ma comunque se la cava, ogni tanto s´incazza ma per questo non è tutta colpa del gesso.

Oggi, ad esempio s´è incazzata di brutto perchè non ho assecondato il suo desiderio d’ affogare una pallina di gelato alla vaniglia nel caffè. Ma non l´ho fatto apposta, ho solo scambiato l’ Eiskugele con l´Eiswürfele, insomma ho capito male, capita. Ero stracotto dopo una mattina di mercato, sovrappensiero e con la testa rivolta ad individuare il posto dove cercare il cellulare perso il giorno prima. E in più mi scappava di brutto anche una cagata tenuta a ritegno da quasi mezza giornata.

Le avevo appena portato il caffè e stavo accingendomi a gustare il mio, quando la Iso mi chiede di portarle una Eiskugele da mettere nel caffè.. Ovviamente capisco bisi per fave e realizzo che vuole un cubetto di ghiaccio, roba che sembrerebbe un´assurdità non conoscendo la Iso. Infatti lei, oltre al grana sullo scoglio,  mette sempre dell´acqua nel caffè, roba da trasformare un espresso alla moka in un beverone sassone. In più sono due giorni che gira con la borsa del ghiaccio, e se l´appoggia dappertutto tranne dove in teoria dovrebbe farle male, ce n’è abbastanza per sbagliare vocabolo e intendere Eiswürfele al posto di Eiskugele.

A quel punto, convinto che volesse veramente un cubetto di ghiaccio da affogare nel caffè, le rispondo che mi sembra un cosa assurda, fa prima a metterci direttamente dell´acqua, tanto è uguale. E che comunque questo suo desiderio mi sembrava meno prioritario del mio impellente atto fisiologico, era una questione di un minuto al massimo, e poi avrebbe avuto il suo cubetto di ghiaccio

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

28 Risposte to “EISWÜRFELE O EISKUGELE”

  1. Ani~ Says:

    Scusami l’Off Topic, Oscar, ma QUA c’e’ un diamantino che ti aspetta… 😀

  2. reditugo Says:

    Ma la Iso non si è ancora accorta che il tedesco lo parli ma non lo capisci?

  3. xeena Says:

    🙂 vi adoro!!!! 🙂

  4. Alessandro Says:

    qualche decennio fa andava alla grande il caffè shakerato, rimember?
    faceva fine se però alla fine col cucchiaino raccoglievi la spuma e la tritura, allora… dio mio ma da dove viene questo qua?

    spostiamoci, dice la Gabry, andiamo da Mancini che qui ormai c’è della gente che…

  5. enrico Says:

    se me lo chiedete a me in quel modo chissà che vi porto

  6. Daniele Verzetti, Rockpoeta Says:

    A volte poche lettere cambiano tutto…. vita domestica compresa LOL! 🙂

  7. Miss kappa Says:

    La pallina di gelato alla vaniglia col caffè?
    Mmmmmmm, ma non si fa così, mo mi è venuta voglia……

  8. Iso Says:

    Eiskugele o Eiswürfele il Ferrari semplicemente non aveva voglia di alzare il culo.
    @ Miss kappa…non é che forse probabilmente, timidamente chiedendo sei incinta? (Per la voglia di gelato dico, quando io ero incinta della piccolina divoravo barattoli interi di gelato al giorno)

  9. La guressa Says:

    sei perdonato 😛

  10. Oscar Ferrari Says:

    GURESSA: …e pensa che soddisfazione fare un caffè dove poi qualcuno ci versa dell´acqua
    ISO: la Gura ha perdonato e quindi fallo anche te
    MISS KAPPA: male non dev´essere anche la pallina di gelato al gorgonzola nella zuppa di pesce
    DANIELE: d´altronde, come fai ad immaginare che una voglia la pallina di gelato nel caffè quando da anni ci versa l´acqua?
    ENRICO: secondo me arrivi con una porzione di coniglio alla cacciatora
    ALESSANDRO: e il panino con la Frizzina te lo ricordi? che goduria dev´essere stata…
    XEENA: a proposito, ho sentito che ti sono piaciuti i fagiolini, inusuale per una carnivora…
    REDITUGO: esta vero quel che te disi, mi es no specialista, hablo quasi tutte le lingue ma intiendo miga massa, vago a ocio
    ANI: grazie per la citazione della frase sulla trombamicizia, anche se per la sua formulazione molto mi hanno aiutato le letture degli aforismi di Stielike

  11. melania Says:

    Oscar caro, io ti voglio tanto bene (dichiarazione notturna e che non farei mai di giorno visto il mio carattere del tutto asociale…)… ma qui mi sa tanto che stai ad arrampiccarti sugli specchi… pallina di gelato nel caffè, alla vaniglia. quello dovevi fare, darling…
    baci alla famiglia Ferrari, grande e unica

  12. Oscar Ferrari Says:

    MELANIA: ottimo il “ti voglio bene ma non credo a una parola di quel che dici”. Deliziosamente femminile

  13. alianorah Says:

    Mi spiace ma, con tutto il rispetto per il tuo intestino, questo quiquoqua non è giustificabile in nessun modo.

  14. Jessica Moh Says:

    Ho ascoltato “Tientela”…..non sarà mica stata una piccola vendetta la tua?
    Ma poi……com’è finita?ti sei fatto perdonare per benino?
    bye

  15. Nausicaa Says:

    La prossima volta parlate in italiano, così vi capite 😀

  16. Iso Says:

    Io se ben ricordo gliel’ho chiesta in italiano, proprio per farmi capire, e quindi niente Würfele o Kugele, era una “PALLINA DI GELATO ALLA VANIGLIA”!!!
    Adesso “si stá arrampicando sugli specchi” come dice giustamente Mel e “giustificabile in nessun modo” come dice altrettanto giustamente alianorah.
    Jessica, “Tientela” è una canzone dedicata alla sua ex. 😉

    Sono commossa dal sostegno femminile…grazie vi adoro!

  17. Oscar Ferrari Says:

    ISO: già la memoria incomincia a fare brutti scherzi…
    NAUSICAA: è stato solo una piccola incomprensione fonetica, succederebbe in qualsiasi lingua
    JESSICA: figurati, questa me la sentirò almeno altrettanto a lungo di quanto ho tirato io quella del grana sullo scoglio
    ALIANORAH: neanche se ci fosse in giro una SPM da olimpiade?

  18. evaluna72 Says:

    Oscar e Iso, sabato sera potete lasciare soli i cetrioli e le carote per qualche oretta e venire su al Virgolo a vedere le stelle (www.nostrovirgolo@wordpress.com) insieme a noi? Dai!!!!

  19. zecche Says:

    Morale: adesso siete in due con la gamba ingessata?

  20. Roger Says:

    Il Bar di Roger è aperto: caffè in ghiaccio? pronti! Vuole zucchero o latte di mandorla? Shakerato, soffiato o liscio?
    Per lei nocciolino? (pallina di gelato alla nocciola affogata nel caffè caldo):
    le aggiungo un po’ di cioccolato amaro caldo o dell’ottima panna montata a mano?
    Infine dell’ottima granitina di caffè. Et voilà. Madame est servie. Bonne dégustation…

  21. zecche Says:

    Buone ferie a Oscaraccio e a tutti i lettori di questo blog
    ZZZz

  22. Miss kappa Says:

    Oscare,
    allora il cvzcytw di verfica te lo meriti tutto. Come osi sposare il gelato alla vaniglia con il gorgonzola e la zuppa di pesce? Non sai che il connubio ideale è con le interiora di agnello affogate nella trippa calda? Gnocco fritto per decorare.Mi deludi, ecco….

    P.S. devo dire che anche il caffè con il latte di mandorla ha un suo perché. Tutto sta a scoprire quale 🙂

  23. Iso Says:

    @ Roger grande!!! Ma mi domando…esistono uomini cosí ;)? Io mi sarei accontentato di una miserabile pallina di gelato alla vaniglia in una triste tazzina senza piattino.
    @ Ferrari, guarda che non soffro di quella sindrome, altrimenti ti arrivava una stampella in testa!

    Mi rendo conto che é ridicolo discutere su una pallina di gelato per giorni, e se una persona seria legge tutto questo non puó far altro che scuotere la testa, ma ormai non c’entra piú la pallina…giusto?

  24. Oscar Ferrari Says:

    ISO: ah, già passata?
    MISS KAPPA: caffè col latte di mandorla? certo che a mungere le mandorle ci vuole buon tempo…
    ZECCHE: ferie? a chi?
    ROGER: avresti mica una birretta?
    EVALUNA: se trovo una fionda per mandare su la Iso ingessata, si può fare…

  25. vince Says:

    Oscar, e la cagata come è andata?

  26. JOe Says:

    ecco..sempre detto che la Iso è il mio mito
    riguardati bella e mach’s guat!!!

    …oscar…scusa…ma…la forma è una piccola differenza quasi nulla….forse è il gusto che fa la differenza? 😛

    ((ci si vede al colle con quelli della radio-bici? ))

  27. Oscar Ferrari Says:

    JOE:in effetti nessuno dice mai di averne i cubetti pieni…
    VINCE: era una di quelle da stending oveiscion, caffè nero bollente, marlborone e rivista femminile tedesca. Tutto mandato in vacca per una pallina….
    A TUTTI QUELLI CHE HANNO IL MIO NUMERO DI CELL: chiamatemi che ho perso i vostri numeri insieme all´apparecchio

  28. melania Says:

    se ti ricordi, caro il mio Oscar, anche del sassolino nel tuo adorato sandalino, ma non ti ricordi neanche i l mio nome… come la mettiamo con le tue bimbe che adesso mi ritrovo?

    scherzo, ovviamente.

    e il vero protagonista si è fatto vivo. e ricorda.

    la Iso come sta?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: