TROPPA UNIONE. SOPRASSIEDO

soprassiedo.jpg

Altro che “Italia in declino“, come si dice in giro. Riuscire a far fare la figura della vittima al Papa è roba da campioni del mondo, e qui la testata di Zidane si circonda di quell´aura da evento sovranaturale che le era stata ingiustamente negata, non fu delitto d´onore ma opera della Provvidenza.

Il Papa ha deciso di rinunciare ad intervenire all´Università la Sapienza con questa laconica espressione: “Troppe divisioni. Soprassediamo“. Troppe divisioni de che, dal momento che stanno tutti piangendo merenda? Prodi è rammaricato, Marini esprime profondo rincrescimento. Mussi è dispiaciuto, Veltroni, Berlusconi e Casini parlano di intolleranza e mancato rispetto, e chi più ne ha più lo metta. Cattolici offesi e laici perplessi per fortuna da romanisti e laziali ancora nessuna reazione.

Adesso i professori firmatari e gli studenti protestatari ci fanno la figura degli intolleranti, manca poco che li paragonino alle “estreme frange che nulla hanno a che spartire coi veri tifosi”, ma un po’ se la sono anche cercata.

Che ci voleva a stare zitti e a far finta di niente, a far arrivare il Papa come se nulla fosse e poi fargli trovare la sala vuota?

P.S. Giusto per entrare nel merito e dire anch´io la mia: se l´Università è il tempio della conoscenza, della ricerca e della scienza, che senso ha invitare uno come il Papa, notoriamente infallibile

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , ,

33 Risposte to “TROPPA UNIONE. SOPRASSIEDO”

  1. Annarella Says:

    ‘fettivamente se si piantava meno casino e si faceva trovare la sala vuota, si evitava anche di finire sui giornali di tutto il mondo ecco 😀

    /me trova bellissimo il titolo, potrei amarti carnalmente per un titolo simile

  2. Étranger Says:

    Se il papa venisse all’università di Bolzano sicuramente lo farebbero parlare. E allora sarebbe interessante sapere in che lingua. Secondo la sua madrelingua sarebbe naturale che lo facesse in tedesco. Però un papa, che rappresenta la chiesa, dovrebbe sempre stare dalla parte degli offesi, dei malati, degli umili. Insomma: degli ultimi. E quindi dovrebbe parlare in italiano. Che parli un po’ in tedesco e un po’ in italiano è escluso. Anche se ci sarebbe l’evangelico esempio della Pentecoste, la provincia autonoma di Bolzano non riconosce l’esistenza dei “mistilingue”. Angeli, cherubini, serafini sì. Quelli lo sanno tutti che ci sono. Ma i “mistilingue” no. Neppure all’inferno.

  3. Étranger Says:

    Riformulando:

    http://segnavia.wordpress.com/2008/01/16/parole-sante/

  4. aghost Says:

    se avessero invitato per la lectio magistralis un islamico, un imama, oggi avremmo una levata di scudi di segno contrario.

    Ma siccome è il Papa e questo paese è incapace di staccarsi dalla sue sottane, ora ci sorbiremo mesi di dibbbattito politico su questa menata

  5. roselia Says:

    giusto per dire anch’io la mia: il papa lì dentro non c’entrava un c…o!

  6. Warp9 Says:

    Come dice aghost, ora i tg sapranno cosa dire per almeno un mese.

    Penso che questo paese sia l’unico dove se un cane fa pipì, ci sarebbe una trasmissione di “Porta a Porta” per analizzare se il botolo è di destra o di sinistra a seconda di che zampa ha alzato (con conseguente interrogazione parlamentare e scene di indignazione).

    Per quanto riguarda questa vicenda, ho sentito questa mattina un’intervista di Radio Capital a uno dei professori “intolleranti”.
    Lui dice che non volevano tutto ‘sto bailamme, loro avevano solo mandato una lettera in forma privata al rettore.
    Poi chissà come, questa lettera è uscita andando in pasto ai giornali.
    Da lì è partita la strumentalizzazione della cosa.

    E come al solito parte la domanda fatidica: a chi credere ?

  7. carlo Says:

    a leggere i commenti dei giornali italiani di oggi viene la depressione se non il vomito. Sono un coro di nauseanti dichiarazioni di rammarico, di ipocriti denunce dell’intolleranza dell’anticlericalismo. Che pena Prodino! che pena Veltroncino, Dalemino o Napolitanino: se proprio vogliono possono invitarselo a casa loro… Non se ne può più.
    L’unico che si salva è il manifesto.
    L’Italia non è capace di scrollarsi di dosso la sudditanza dal vaticano…
    Quanto sono contento di vivere in Spagna:
    la única iglesia que ilumina es la que arde

  8. Signor Ponza Says:

    Complimenti a tutti. Credo che esca un solo vincitore da questa storia. Ed è infallibile.

  9. artemisia65 Says:

    ma anche ammesso che ci fosse andato
    sinceramente dai
    chi cavolo lo sta a sentire?
    ci si professa cattolici ma poi in fondo facciamo sempre quello che ci pare
    quindi parlasse pure
    chissenefrega di quel che dice..

  10. nadiaflavio Says:

    Io me lo sono immaginato con la bacchetta di legno ad apostrofare uno studente:
    Tvu con quella ciakketta azzura la in fonto vuoi smettere con qvesto kasino?
    Ciao
    Flavio

  11. Stefania Says:

    quando è venuto da noi a Regensburg, ha fatto quel famoso discorso. (terribile con quella metafora che ha fatto incazzare i musulmani)

    che dire?

    forse che le scarpe sono veramente carine?

  12. negroski Says:

    Per prenderlo in giro per quel suo accento buffo… ed il cappellino!

  13. wood Says:

    Hei! a parte il post, le scarpe sopra sono bellissime! chi li vende?? devo venire a fare shopping Bolzano per averne un paio??
    W I SAPIENTINI!

  14. Oscar Ferrari Says:

    WOOD: le scarpe le fa Eley Kishimoto, ne ha anche di più colorate
    http://www.eleykishimoto.com/photo-blog/ss_07_shoes/
    NEGROSKY: e invece pensa a che segone si sta facendo Ferrara
    STEFANIA: d´accordisomo du Rgensburg e sulle scarpe
    FLAVIO: e invece niente da fare
    ARTEMISIA: ma fargli fare anche la vittima è da cialtroni
    SIGNOR PONZA: infallibile e anche rompicoglioni
    CARLO: mettici da parte qualcosa di buono e arriviamo tutti in Spagna
    WARP: a chi credere è una domanda, ma anche “a chi giova” non è male
    ROSELIA: bastava ignorarlo e sarebbe stata una fihata
    AGHOST: il Dalai Lama, ecco chi dovevano invitare, tanto è dappertutto
    ETRA: quando inviteranno il Papa all´Università di Bolzano, meglio sarà farlo fermare qualche kilometro prima e dargli lezioni dil laivesott
    ANNARELLA: Allora vedo di svilupparne altri, così si fa una bella sessione multipla

  15. ankou6 Says:

    perfettamente d’accordo. Il papa porta a casa il piatto.

  16. Warp9 Says:

    @oscar: su questo non ci piove, la strumentalizzazione giova sempre a qualcuno.

    E’ che mi sono rotto le palle di vedere notizie che al massimo sarebbero da seconda o terza pagina, saltare agli onori della cronaca e rubare visibilità alle VERE notizie.
    Sono arrivato a provare disgusto nel vedere un tg.

  17. newyorker Says:

    ecco perchè ora serve messa girando le spalle ai fedeli….

  18. Dona Says:

    strumentalizzamente parlando doveva pur uscire questo caso per giovare a qualcuno no… perche’ a qualcuno ha giovato e intanto quel qualcuno nella penombra fa i suoi giochetti… un plauso all’informazione!
    Ciao ciao
    dona

  19. wood Says:

    SPETTACOLARE! Come fai a conoscerla? fa delle cose bellissime piena di allegria e profumate di buono ( lo so che l’odore non posso sentirlo attraverso lo schermo ma mi da qulella sensazione!)

  20. wood Says:

    Ma allora te sei il tipico POETA CONTADINO? anche tu leghi le piantine dei pomodori con i pezzi di collant come faceva mia nonna?? che buono l’odore delle piantine di pomodoro!

  21. Oscar Ferrari Says:

    WOOD: diciamo una versione più evoluta, non dico che i miei pomodori sono autoreggenti, ma quasi

  22. melania Says:

    Devo ammettere che questo papa io non lo reggo. Come ho già scritto da NY vive fuori dal mondo e ha portato la chiesa indietro di millenni. E con le sue affermazioni lo trovo spesso persino poco cristiano.
    Cosa c’entrasse con la Sapienza di Roma non si sa.
    Ora, è ovvio, fa il martire.
    E i massmedia che ci danno giù di brutto… e i politici (TUTTI) che si calano le braghe…

  23. francesca Says:

    ti dico quello che ho detto a new: “è questione di Papa (pope nel linguaggio di newyorker)” c’è papa e Papa…e mi scusino quelli che non sono d’accordo…è libero pensiero!
    Ciao Oscar

  24. Nausicaa Says:

    Anche se le modalità di protesta fossero state diverse, ci sarebbe stata ugualmente polemica…sn andati contro il Papa eh…cn lui nessuno scherza!

  25. VoxNova Says:

    Se sono dei pirla cosa ci vuoi fare? Devi ammettere che il Papa li ha fottuti da maestro!
    Alla tua domanda se ne può opporre un’altra: che senso ha non farlo parlare?
    La risposta alla tua di domanda è piuttosto semplice: quando si parla di Scienza ci si deve confrontare anche con la sua Etica. Quando si parla di Etica allora il punto di vista del Papa (che è infallibile per i credenti, ma certamente non per gli altri) non è altro che uno spunto di confronto da cui la così detta Scienza non dovrebbe avere nulla da temere. Se si arriva a fuggire il confronto ( stanzone vuoto) o a negarlo, significa semplicemente che non si hanno buoni argomenti da opporre. Altro non è dato sapere, mi pare.

  26. Uyulala Says:

    Io penso al Dalai Lama e al fatto che in Italia non si sono sognati neppure di agire secondo una semplice cortesia da padroni di casa, se non a Torino. Quanto hanno parlato di lui ai Tiggì?

  27. duhangst Says:

    Hai perfettamente ragione..
    Con questa mossa ha fatto passare da intolleranti i docenti e gli studenti.

  28. Oscar Ferrari Says:

    DUHANGST: in altre parole, cornuti e mazziati
    UYALALA: qui da noi in Südtirol ormai il Dalai è una star, dovresti leggere uno dei post precedenti
    https://oscarferrari.wordpress.com/2008/01/10/il-presidente-reicarnato/
    VOX: anche tu non tieni presente che alla fin fine è stato il Papa che non ha voluto andare, e che quindi ha rifiutato il confronto, che è fatto anche di fischi e di spalle girate
    NAUSICAA: sai com´è, coi fanti e coi santi
    FRANCESCA: hai ragione, d´altronde ogni Papa è figlio del suo tempo
    MELANIA: sui media il velo da stendere non sarà mai abbastanza pietoso

  29. enrico/babilonia Says:

    per fortuna è uscita “mastellopoli” così non si parla più della figura di cacca con il Vaticano

  30. Oscar Ferrari Says:

    ENRICO: averne, di giornate così, notizie toste senza neanche un morto

  31. VoxNova Says:

    Ammetto che la si possa vedere anche così, ma è innegabile che quei signori sedicenti difensori della laicità di scienza e università hanno prestato il fianco e giustamente il loro grande nemico gli ha impartito una lezione memorabile e non proprio per causa sua. A dire, che se uno mi da 100 euro senza che glieli chieda io me li prendo, noo?

  32. Uyulala Says:

    @ Oscar:
    si, è vero, lo avevo letto. Il punto è che l’accoglienza al Dalai Lama è stata lasciata alla buona volontà di privati o di amministratori locali. Il suo passaggio in Italia è stato messo sotto silenzio, il rifiuto delle massime istituzioni dello stato anche, il diniego del papa pure…

  33. iso Says:

    @melania, senza suocera non vá!
    @oscar, la pianta di alloro l’ho avuto in regalo dal mio zio Luis, quindi posso estirpare quante foglie di alloro voglio.
    @per tutti, da quando quell “Geizteifl” di mio marito ha comperato un frizzer, l’arrosto avanzato si pió perfettamente congelare!
    Si possono congelare anche le foglie di alloro, gli arrosti, la neve, i masterturm vecchi di 9 anni, le vongole cosparse di grana ecc….e tutti i ferri vecchi che alla fine rendono spazio e ci portano a nuovi orrizonti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: