MARIO BALDUCCI, MISSIONE COMPIUTA

                             

La lunga odissea di Mario Balducci, partito da Bolzano a piedi  trainando a mano un carretto votivo, si è da qualche minuto conclusa felicemente. È approdato in Piazza San Pietro ed è riuscito a far benedire gli oggetti che gli si erano stati affidati alla sua partenza e durante il viaggio. A compiere il rito è stato l´elemosiniere del Vaticano, ancora non è dato sapere se Mario verrà ricevuto dal Papa, sempre che lo abbia richiesto.

Mario il carrettaro, così ormai lo chiamano a Roma è ospite momentaneo di alcune graziose fanciulle che hanno anche procurato un ricovero per il carretto, giunto anche lui alla meta stremato, al pari del suo conduttore. Tutto sembra procedere al meglio, non sono mancati neppure i Segreti di Montecitorio che hanno tentato di avvelenarlo con una polpetta all´aglio.

Mario fisicamente sta bene, i suoi 58 anni suonati hanno ben retto alla fatica e allo sconforto, ma sulla sua schiena è comparsa una cicatrice a forma di croce, come una specie di fuoco di S.Antonio, che però curiosamente non gli provoca dolore. 

Troppo aglio e troppe croci  in questi ultimi giorni di Mario, ma nessuno di questi esorcismi sembra aver funzionato, al nostro eroe camminatore notturno  si sono inopinamente allungati i denti canini.

Mario è ovviamente al verde che più al verde non si può, per cui ci stiamo organizzando con una colletta per farlo rientrare a Bolzano in treno. Chi volesse, può contribuire all´iniziativa “UN CETRIOLO PER MARIO”, che avrà luogo Venerdì  16 Giugno in Piazza Municipio a Bolzano, presso il mio banchetto.

Donando qualche spicciolo a sua discrezione, riceverà uno (o anche due, sono quelli piccolini che si mangiano senza sbucciare) splendido esemplare appena colto di questa cucurbitacea.

Foto : Alto Adige/Franceschi

Annunci

Tag: , ,

30 Risposte to “MARIO BALDUCCI, MISSIONE COMPIUTA”

  1. vince Says:

    mò aspettiamo di far festa nel suo studio.

  2. La JOe Says:

    ..ma qui ci ha detto ke torna su domani…
    **non ci capisco + niente**

    super festa e come minimo voglio 10 birre
    ^____^

  3. vince Says:

    In effetti così diceva ieri, ma ora pare che ci sia in ballo un appuntamento con qualcuno della rai. Lo sapremo stasera. Nel frattempo, ci sono già 2 imitatori del Mario:
    http://www.siriofilm.tv/APIEDI/APD_5_6_2007.HTM, http://www.lusern.it/site/pages/it/territorio/rassegna+stampa/leggi+articolo+audio+no.asp?catalog=2964
    http://www.apiedi.blogspot.com/

  4. vince Says:

    In effetti così diceva ieri, ma ora pare che ci sia in ballo un appuntamento con qualcuno della rai. Lo sapremo stasera. Nel frattempo, ci sono già 2 imitatori del Mario:
    http://www.siriofilm.tv/APIEDI/APD_5_6_2007.HTM, http://www.lusern.it/site/pages/it/territorio/rassegna+stampa/leggi+articolo+audio+no.asp?catalog=2964

  5. vince Says:

    Oppure,
    http://www.apiedi.blogspot.com/

  6. La JOe Says:

    oscar se non ti scoccia faccio un post sull’iniziativa del cetriolo e link il tuo post.
    ciau…a lunedì forse *oh meine gute!*

  7. hic Says:

    cavoli com’è sudato….

  8. Oscar Ferrari Says:

    la Joe, fai pure, ci mancherebbe altro…

  9. La JOe Says:

    *cmq sta foto fa paura. sembra di gomma*

    ^_____^

  10. Oscar Ferrari Says:

    Joe, alla tua età non avrai mica ancora paura di qualcosa che è fatto di gomma?

  11. La JOe Says:

    oscar…..mah..! hihihihi! no figurati! mai avuta *in effetti anke da piccoli ti danno tutto di gomma e vuol dire ke va bene mica di acciaio inox*
    ^______^
    ma una foto di gomma è una cosa ke non esiste dunque è un po’ inquietante

  12. Oscar Ferrari Says:

    Il mondo non si divide tra quelli di destra e quelli di sinistra, ma fra quelli che da piccoli usavano il ciuccio e quelli che preferivano il dito

  13. Zelig Says:

    Più sano il dito, direi: ti dà già da piccolo una sorta di indipendenza; come bastare a sè stessi. Senza considerare che il dito non può cascare per terra dal passeggino. PS Mia figlia piccola “aborre” il ciuccio e il dito lo ignora da sempre: in che categoria la potremo mettere?

  14. La JOe Says:

    poi il ciuccio ti fa venire i denti storti e ti devi mettere l’apparecchio.

  15. coscinedipollo Says:

    ci sono anche questi http://rassegnastanca.wordpress.com/2007/06/07/5-mila-chilometri-sul-segway/

  16. vince Says:

    Comunque la differenza, non piccola, tra il nostro eroe e i due compagnoni è che Mario se l’è fatta con mezzi di fortuna. Questi due, dormono mangiano e bevono come due turisti in vacanza, giustamente. Diventerà una moda?

  17. vicario Says:

    beh, gran complimenti a Mario che ce l’ha fatta…
    avete notato che a 58 anni non ha neanche la barba bianca?

  18. vicario Says:

    “chiedi e ti sarà dato”
    pollice verso a tutti i preti che non lo hanno mai aiutato

  19. La JOe Says:

    ..e alle suoe ke ti fanno portare il carretto di peso…altro ke verso il pollice…
    ^___^

  20. La JOe Says:

    ..ops suore. non suoe

  21. nonsonounacommessa Says:

    ecco, io come faccio a contribuire? devo venire a Bolzano? non c’è un altro modo?

  22. Oscar Ferrari Says:

    Sconnessa, basta il pensiero. Altrimenti dovrei inventare il cetriolo digitale, ma già il nome non evoca niente di buono

  23. il vecio Says:

    http://altoadige.repubblica.it/dettaglio/Il-carretto-lappello-e-altre-storie-E-tu-coshai-fatto-per-amore/1320796

  24. Zelig Says:

    Vecio, rilassati: non esistono solo Balducci e l’AltoAdige online….

  25. Zelig Says:

    Team operatrici Gea Bolzano: “Finalmente Mario Balducci ce l’ha fatta. È arrivato fino a Roma, dopo aver compiuto un lungo percorso a piedi, ed il suo approdo a piazza San Pietro è stato celebrato con tutti gli onori del caso: prime pagine dei giornali comprese. L’Associazione GEA – per la solidarietà femminile contro la violenza – non può però fare a meno di ricordare come il personaggio in questione, dipinto quasi come un eroe dalle entusiastiche cronache di parte della carta stampata, altro non sia, in realtà, che un maltrattatore. Lui stesso racconta della litigata finita a botte con la sua ragazza (e non sarebbe neanche stata la prima), e della sua idea di chiedere perdono tramite questo viaggio “espiatorio”. Con questa trovata, a metà strada tra l’auto-promozione e la celebrazione di sé stesso, è riuscito a catturare l’attenzione dei mezzi di informazione, troppo spesso a caccia di storie strappalacrime senza preoccuparsi di scavare a fondo alla ricerca della verità. E la verità, in questo caso, è decisamente un’altra: l’eroe, non dovrebbe essere Balducci, ma la sua ragazza. Siamo indignate di fronte all’esaltazione mediatica di un personaggio che si è comportato in maniera violenta nei confronti di una donna, e siamo indignate nel vedere sminuita, e ridotta in pochissimo spazio, la doverosa condanna di un gesto non solo odioso ed esecrabile, ma anche perseguibile dal punto di vista penale. Da novembre 2000 sino ad oggi si sono rivolte al Centro Antiviolenza di Bolzano complessivamente 963 donne in situazione di violenza, mentre alla Casa delle Donne sono state accolte 108 donne e 96 minori. Sarebbe bello che la prossima volta si preferisca dare voce alle donne maltrattate, e non a chi, con l’uso della propria forza, le riduce in situazione di violenza.”

  26. La JOe Says:

    bella lì Zelig,
    c’è un link x sta cosa gea? così la agigungo nel blog in “cosa ne pensano”
    grazie

  27. Zelig Says:

    (c’è un link, ma niente del testo)
    http://www.donne-lavoro.bz.it/281v538d910.html

  28. La JOe Says:

    zelig, eh per quello te l’ho chiesto, xkè l’ho ben cercato prima ma non trovavo quel testo lì. ma te dove l’hai trovato?
    *impicciona* ^_____^

    e già che sono in momento “impicciona”…non per farmi i fatti degli altri….ma a parte la scena finale mi pare fosse pure risaputo ke era lei a dargliele a lui…bah che mondo. sta storia è un degheio.
    povero mondo

  29. Dy Says:

    ciao Marius ,son felice che alla fine tu sia riuscito nel impresa, appena potrò salirò a BZ a trovarti con la mia moto, il lavoro e gli orari anomali mi relegano a ancora per un pò, un abbraccio a tutti e spero di rimangiare una pizza con tè e i tuoi amici come sotto il sommo Dante….hai capito chi sono? hehe
    ciao
    Dy

  30. Beth Says:

    Qui sotto trovate il link al suo sito

    http://www.resinemarius.it

    oppure

    http://www.resinemarius.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: