NEL TUNNEL

gufo.gif

Un tunnel stradale dismesso può servire ancora a tante cose, ad esempio in molti ci coltivano funghi. Ma anche l´essere usato come locale in cui organizzare feste non è una brutta fine, per un tunnel stradale. Il listino prezzi scritto a bomboletta sulle pareti rocciose, un pubblico che agita in modo asincrono le palline clic-clac anni 70 fornite in dotazione dagli organizzatori  ( uno di loro mi ha confessato di averne trovate uno scatolone da 500 pezzi ai margini di una discarica friulana), qualcuno che riesce a farle smitragliare come ai bei tempi  crea un assurdo sottofondo assordante, e l´acustica del tunnel impedisce di carpirne la provenienza. Però erano divertenti le clic-clac, quando riuscivi a farle andare ti dimenticavi di tutte le botte sui polsi che ti eri preso.

Ma nel tunnel stanno già suonando i miei amici bluemen, che dalle sonorità elettroniche dell´anno scorso sono  migrati verso il più rassicurante dei rockoni anni 80, accompagnato da immagini di videoart e da un mimo slovacco, che oltre a svolgere più che dignitosamente il suo compito, si produce in numeri da giocoliere maldestro con delle uova che spesso cadono a terra, oppure si sfracellano contro le pareti del tunnel.

E arrivano anche le star della serata, un gruppo americano di cui purtroppo non ricordo il nome ma il cui frontman era talmente magro ed allampanato da ricordare un giovane Mick Jagger passato da una trafila al bronzo di un pastificio molisano, e al suo fianco svettava una xilofonista il cui romanticissimo vestitino a fiori faceva a pugni con la rudezza dei suoni. Melodie da folk irlandese mischiate con dissonanze elettriche e ritmi sincopati, sono piaciuti a pochi, ma tra quei pochi io c´ero, e bevevo acqua minerale

Annunci

Tag: ,

20 Risposte to “NEL TUNNEL”

  1. Zelig Says:

    Felice di non esser più accolto da un “culo a fragole” torno: ma per dire che di questo post non ho capito un tubo (a parte le palline clic-clac che m’hanno fatto sentire come Proust)….

  2. pescefuordacqua Says:

    Dalla tua descrizione il posto sembra carino.
    Credo un po meno alla tua acqua minerale 😉

    Ciao Oscar
    Miky

  3. brigidafraioli Says:

    😯 maddai!!!

  4. vicario Says:

    se non riesci ad uscire dal tunnel…… arredalo

  5. La guressa Says:

    ma bravo!!! Nel tunnel della minerale !!!

  6. La Guressa Says:

    comunque, é piú dignitosa della birra analcolica

  7. Zelig Says:

    Abbisogno di una consulenza di Vicario: secondo te, perchè se clicco su La Guressa ancora non riesco a collegarmi al suo sito? PS Te l’hanno poi rigata la macchina?

  8. Zelig Says:

    Abbisogno di una consulenza di Vicario: secondo te, perchè se clicco su La Guressa ancora non riesco a collegarmi al suo sito? PS Te l’hanno poi rigata la macchina?

  9. La JOe Says:

    ma xkè sempre solo “poki eletti” sanno di ste cose ke succedono in posti fiki?
    uffi.

  10. vince Says:

    Una domanda: il nome del gruppo americano? Un ricordo: quella galleria venne chiusa perchè una notte crollò: un abitante sparì quella notte stessa. Ci misero settimane, se non mesi, a scavare e ad asportare i detriti del crollo, finche non trovarono lo scomparso schiacciato dentro la sua auto nella galleria. Ora ne hanno costruita una a fianco.

  11. La JOe Says:

    …ma dov’è sta galleria? ma quando? ma come?
    ma era forse un rave segreto? **ma allora non dovresti parlarne su un blog**
    voglio andare anch’io nel tunnel coi clic clac :o/

  12. vicario Says:

    @zelig
    non me l’hanno rigata, ho una macchina troppo comune e dubito che le ragazze sappiano il mio nr di targa… ormai tutte le macchine sono comuni, una volta c’erano i 2 CV con le tendine, i GS con gli adesivi di chitarre e cannoni, le alfe romeo coi volanti leopardati…

  13. Zelig Says:

    Io avevo una Alfasud Sprint 1.3. Hai presente la copia in piccolo della GTV? Ogni 100 km faceva fuori 10 lt di benzina e 1/2 kg d’olio. L’ho scambiata con un’Alfa 33 1.5, ma non è più stata la stessa cosa.

  14. La Guressa Says:

    @ZELIG: prova con questo: karintama.wordpress.com

  15. Zelig Says:

    Guressa: ma va?

  16. La Guressa Says:

    @Misteralex: allora vi dovreste chiamare: Black-Blue men…?…
    @Vicario: potresti anche far visita alla Guressa ogni tanto, eh..

  17. vince Says:

    Ho trovato in rete le foto del concerto nel tunnel. http://www.flickr.com/photos/8050751@N03/

  18. CeKO Says:

    Stò un pò “lontano” che cos’è questa storia del tunnel ??
    I blueman sono il gruppo dei posti più strani: mi pare che di recente si siano esibiti anche in un posto tutto di ghiaccio….
    Ma dimmi un pò, c’erano le uscite di sicurezza nel tunnel ??

  19. nonsonounacommessa Says:

    Io ‘sto post me lo sono proprio pescato.. azz…
    Un locale in un tunnel, tanta roba dev’essere, ma ancor più esilerante è vederti con una mezza di h20 in mano, dovrebbe far specie sì..
    Baci.

  20. trullo Says:

    non si capisce un beato cazzo, nonsonounacommessa. ma che lingua parli?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: